Biblioteca "Mario Casella" di Fiorenzuola

Archivio bollettini

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per seguire questo Blog.

Biblioteca su Twitter

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

Blog Stats

  • 52.605 hits

Chiusura per lavori

A seguito dell’Ordinanza del Sindaco n. 15/2020 la Biblioteca comunale “Mario Casella” di Fiorenzuola d’Arda sarà chiusa al pubblico dal 28/09/2020 al 30 Novembre 2020 e/o comunque sino alla conclusione dei lavori di manutenzione straordinaria.
I libri in prestito saranno prorogati d’ufficio fino alla riapertura.

Bollettino novità settembre 2020 #2

Libri disponibili da sabato 19/09/2020

NARRATIVA

STORIE D’AMORE

THRILLER-POLIZIESCHI-SPIONAGGIO

FANTASCIENZA E FANTASY

HORROR

  • *A tutto gas di Joe Hill (Sperling & Kupfer) NarrH 928-7
  • *Lemuria di Karl Hans Strobl (Edizioni Hypnos) NarrH 928-8

YOUNG ADULT

NARRATIVA ITALIANA

FUMETTI

SAGGISTICA

IL MONDO CHE CI CIRCONDA: STORIE, CRONACHE E PERSONAGGI

  • *Non invano di Giovanni L. Ferretti (Mondadori) Biogr 940-7

STORIA

ARTE, CINEMA, TEATRO

  • *Alberto Sordi di Alberto Anile (Edizioni Sabinae) CINEMA 791-949
  • *Edu-Larp – Game Design per giochi di ruolo educativi di Andrea Maragliano (Franco Angeli) ScieR 793 950 STORIA E CLASSICI DELLA LETTERATURA
  • *Brividi e delitti in biblioteca di Stefania Fabri (Editrice Bibliografica) Lett 3297

SCIENZE SOCIALI

SCIENZE PURE E APPLICATE

FILOSOFIA, PSICOLOGIA E RELIGIONE

  • *Io medium – Autobiografia di una vita predestinata di Sonia Benassi (Trigono) Filo 133 1696

RAGAZZI

  • Il *grande libro della paura di Didieu (L’ippocampo) PRE-GRA
  • *Blanche – Due Spade di Angelique Chevalier (Il battello a vapore) R-2 RR BLA
  • *Darkwing – La caccia di Davide Cencini (Librogioco) R-3 F DAR
  • *Darkwing – La voce di Greyven di Davide Cencini (Librogioco) R-3 F DAR
  • *Dragon Game di Luca Azzolini (Einaudi Ragazzi) R-3 RR DRA
  • *Piccolo giardino di poesie di R.L. Stevenson (Rizzoli) R-1 P PIC
  • *Rufus – Il pipistrello a colori di Tomi Ungerer R-0 SR RUF

CAA

  • *Io sono sordo di Cerrato e Beghelli (Carthusia) CAA- Ios

Bollettino novità settembre 2020

Libri disponibili da giovedì 17/09/2020

NARRATIVA

STORIE D’AMORE

THRILLER-POLIZIESCHI-SPIONAGGIO

HORROR

FANTASCIENZA E FANTASY

YOUNG ADULT

NARRATIVA STORICA

NARRATIVA ITALIANA

FUMETTI

SAGGISTICA

IL MONDO CHE CI CIRCONDA: STORIE, CRONACHE E PERSONAGGI

ARTE, CINEMA, TEATRO

STORIA

FILOSOFIA, PSICOLOGIA E RELIGIONE

SCIENZE PURE E APPLICATE

STORIA E CLASSICI DELLA LETTERATURA, LINGUISTICA

RAGAZZI

CAA

Orario invernale

Da martedì 1° settembre torna in vigore l’orario invernale:

Mattina: giovedì e sabato dalle 8.30 alle 12.30.

Pomeriggio: da martedì a sabato dalle 14.30 alle 18.30.

Si ricorda che non è ancora possibile accedere ai locali della biblioteca e quindi è attivo esclusivamente il servizio di prestito e di prestito intersistemico/interbibliotecario.

Sudamerica!

Proposte di narrativa sudamericana recente

ARGENTINA

*Scomparsa / Florencia Etcheves

La gita a El Paraje, il paesino della Patagonia ai piedi del vulcano Tunik, sembra proprio un viaggio premio a Pipa Pelari e alle sue compagne di classe, la prima occasione di lasciare il prestigioso collegio di Buenos Aires in cui passano le giornate per sperimentare la libertà dei loro quindici anni. Non possono immaginare che una fuga per andare a ballare, all’insaputa della professoressa Roviralta, non vedrà tornare una ragazza del gruppo, Cornelia Villalba, segnando l’esistenza delle altre per sempre. Dieci anni dopo, una messa in memoria di Cornelia scaraventa Pipa in quel passato che ha tentato in tutti i modi di dimenticare. Ormai donna e agente della squadra Omicidi, viene convinta dalla madre della sua compagna scomparsa – sicura che la figlia sia ancora viva e insospettita dai necrologi che un individuo misterioso ha fatto pubblicare per lei – a riaprire l’indagine e a lasciarsi inghiottire, proprio come Cornelia, dalle nevi del Sud, dove l’incubo è cominciato. Un thriller ad alta tensione, popolato di personaggi inquietanti e crudeli, che indaga sul dramma della tratta delle bianche e svela il marcio che accomuna i bassifondi e i salotti lussuosi della società argentina, dove comprare e vendere le donne rende più del traffico di droga, e la violenza è una chiave che apre tutte le porte.

*Sì / Viviana Rivero

Parigi, anni ’20. Melisa Loyola è la figlia del sarto più rinomato della città e fin da piccola aiuta il padre a confezionare i costumi di scena dei più importanti teatri di Parigi, come il Moulin Rouge e Les Folies Bergère. I meravigliosi vestiti, le struggenti melodie del tango e il suo innato talento per il canto e il ballo fanno crescere in lei il desiderio di entrare a far parte di quel mondo scintillante. Ma per la sua famiglia e il suo fidanzato è impensabile che lei lavori, tanto meno che si esibisca su un palco. Quando finalmente si presenta l’occasione di realizzare il suo sogno, Melisa non ci pensa due volte, anche se significa mollare tutto e salpare per Buenos Aires insieme a una prestigiosa compagnia teatrale. E se proprio lì, dall’altra parte del mondo, trovasse il vero amore? Melisa non ha mai dimenticato lo sguardo di Nikolai, il giovane e ricco argentino che ha conosciuto a Parigi, così testardo e insopportabilmente affascinante. Quando l’amore arriva, forte e travolgente, che importanza hanno la carriera e i tanti sacrifici fatti? Una storia romantica e appassionante, ricca di avventura e colpi di scena. Il viaggio per la felicità è lungo e pieno di ostacoli, ma niente è impossibile per chi è capace di dire “sì” alla vita

Le *maledizioni / Claudia Piñeiro

Román Sabaté è un giovane senza particolari aspirazioni che si ritrova “assunto” da un nuovo partito, Pragma, fondato da uno spregiudicato imprenditore la cui ascesa irresistibile risponde a una totale mancanza di scrupoli: Román sembra far carriera per caso, diventando ben presto il braccio destro del capo indiscusso, finché, passo dopo passo, avverte l’inquietante sospetto di essere solo una marionetta manovrata per un fine inconfessabile. L’omicidio di Lucrecia, moglie del potente manipolatore, sancirà per il protagonista la perdita dell’innocenza e l’inizio di una fuga impossibile, in una realtà dove tutto è apparente e ingannevole, tranne la determinazione di chi vorrebbe metterlo a tacere per sempre

*Frattura / Andrés Neuman

Il kintsugi è un’antica pratica giapponese che prevede l’utilizzo dell’oro – o di un altro metallo prezioso – per saldare i frammenti di un oggetto rotto. Grazie a queste pregiate riparazioni, l’oggetto rovinato diventa un’opera d’arte. Il kintsugi è la celebrazione delle cicatrici, l’elogio delle linee di frattura. Il signor Yoshie Watanabe è un uomo anziano, silenzioso, solitario. Anche lui, come un vaso rotto, porta i segni dei soprusi del tempo e della brutalità degli eventi. La sua vita prende una piega drammatica quando è solo un bambino. Sopravvissuto per una concatenazione di banali casualità all’esplosione della bomba atomica di Hiroshima prima, e scampato a quella di Nagasaki poi, Yoshie non ha più nessuno. Dei genitori, delle sorelle, del Giappone in cui ha vissuto fino a quel momento, non rimane altro che un cumulo di ricordi e macerie. Yoshie cresce a Tokyo con una coppia di zii, ma appena può lascia il paese e si trasferisce prima a Parigi, poi a New York, a Buenos Aires, a Madrid, complice l’assoluta dedizione a un lavoro che gli permette di viaggiare. A scortarlo in quel vagabondare irrequieto non c’è solo la trama di bruciature che gli percorrono la schiena e le braccia: tracce invisibili, ricordi in dissolvenza, una sofferenza senza nome sono il bagaglio più ingombrante di cui non può disfarsi. E così, dopo decenni passati a saldare e spezzare legami tanto intensi quanto effimeri, raggiunta la pensione, Yoshie torna a vivere a Tokyo, forse nella speranza di riconciliarsi con la sua identità. Ma nel 2011 il terremoto che precede l’esplosione di Fukushima lo costringerà a confrontarsi con i fantasmi del passato. A raccontare di Yoshie sono Violet, Lorrie, Mariela, Carmen, le donne che lo hanno amato, una per ogni città. Le loro versioni si somigliano appena, ma rivelano un’unica storia: quella di un uomo ferito, alla ricerca instancabile dell’oro che possa risanare tutte le fratture di una vita.

Il *trafficante : romanzo / di Jorge Fernandez Diaz

Roma. Quando una suora scompare lasciando dietro di sé un enigmatico messaggio, un collaboratore di papa Francesco incarica due agenti dei servizi segreti di cercarla ovunque. Patagonia. Una consulente politica, ex dipendente della Casa Rosada, viene assunta per migliorare l’immagine di un governatore ed evitargli così una possibile catastrofe elettorale. Nella sua squadra c’è Remil, un agente abituato a lavorare sotto copertura, già impegnato nella ricerca della suora scomparsa. Tormentato da un enigmatico scivolone professionale che getta la propria ombra sul suo presente e sul futuro, Remil torna a occuparsi di spionaggio politico, corruzione e narcotraffico, fino a imbattersi in un crimine di Stato e in un’organizzazione molto pericolosa, che allunga i tentacoli su qualcuno di molto vicino a lui…

*Tutto per la patria / Martín Caparrós

Andrés Rivarola, detto «Pibe», è un trentenne confuso e spiantato che si arrangia come può nella Buenos Aires degli anni Trenta. Sogna di scrivere testi per il tango, ma l’ispirazione latita, un po’ come la fortuna, che si guarda bene dal baciarlo. La sua compagna lo ha lasciato e non gli permette di vedere la figlia Estelita, è stato licenziato, non ha più una casa – dorme in una pensione fatiscente – e per fare un pasto dignitoso è costretto a tornare da mammà. A Rivarola non resta che dormire tutto il giorno e bighellonare con i suoi amici di notte, tra fumose sale da biliardo e loschi bar del centro. E proprio durante una di queste rumorose notti portegne, riceve una proposta dall’amico Gorrión, piccolo spacciatore in odore di guai: ritrovare il calciatore più famoso d’Argentina, Bernabé Ferreyra. L’attaccante del River Plate si sarebbe nascosto nel suo paesello nella pampa, perché il suo club non lo paga abbastanza, pare. Andrés accetta di improvvisarsi investigatore, convinto che in fondo si tratti solo del capriccio di un ragazzino accecato dal successo. Se Rivarola avesse un olfatto più acuto fiuterebbe che la faccenda è marcia, non foss’altro per l’ingerenza del viscido Manuel Cuitiño, dirigente del River Plate, ma soprattutto boss del mercato della carne e non solo. Fortuna, almeno, che Andrés può contare su una fedele Watson: Raquel Gleizer, dai capelli (e dal carattere) rosso acceso, che si veste da uomo, rifiuta le convenzioni sociali e frequenta gli ambienti delle avanguardie letterarie. Rivarola è da tempo innamorato perso di lei, ma Raquel, ça va sans dire, non ne vuole sapere. Tanto più che sono in tanti a farle la corte, anche tale Jorge Luis Borges, un poetastro ridicolo e sfortunato. Dopo i primi giorni sulle tracce del fuoriclasse, a Rivarola sembra già di nuotare in un mare di guai, ma quando scopre che Mercedes, figlia di un leader della destra ultranazionalista e fidanzata segreta di Bernabé, è stata sgozzata, quel mare diventa un oceano in cui sta annegando… Sullo sfondo di una Buenos Aires assediata dalla crisi e consolata dal mito del calcio, fra scontri politici e ferventi ambienti culturali, Martín Caparrós scrive un giallo storico scoppiettante di personaggi e colpi di scena, in cui ricostruisce, con allegra meraviglia, un’epoca in cui già si delineava l’Argentina di oggi.

*Glossa / Juan José Saer

Leto e il Matematico si incontrano una mattina per strada. Il primo si è appena trasferito in città dove lavora come contabile. Il secondo viene da una famiglia dell’alta borghesia cittadina ed è appena tornato da un viaggio di studio in Europa. Decidono di fare un pezzo di strada insieme parlando della festa del poeta Washington Noriega, festa alla quale nessuno dei due ha partecipato. A partire da un pretesto così semplice Saer costruisce una macchina letteraria perfetta, capace di insinuare il dubbio su tutto ciò che crediamo di vivere e percepire. Il lettore vede il romanzo dispiegarsi liberamente sotto i suoi occhi, come se si scrivesse da solo. Vede la coscienza dei protagonisti esitare e i loro ricordi ingannarli mentre si accumulano, passo dopo passo, parole non dette, angosce e disillusioni. Cosa sono i ricordi, il tempo, la realtà e come li raccontiamo sono i temi dell’opera più filosofica di Saer, che è, allo stesso tempo, il commovente racconto della generazione perduta di un paese, l’Argentina, che proprio in quegli anni viveva il suo periodo più buio

L’*amante indecisa / Pedro Mairal

Lucas Pereyra ha quarant’anni, è padre da poco ed è squattrinato. Ha chiesto alla moglie i soldi per poter andare a Montevideo a ritirare un cospicuo anticipo per due libri ancora da scrivere. Non è però questa l’unica ragione del suo viaggio in Uruguay. Abbagliato dal ricordo di una giovane donna incontrata qualche mese prima, e sopraffatto dalle necessità e dalle stanchezze di un matrimonio messo alla prova dalla nascita di un figlio, Lucas sogna di usare questa partenza per fuggire e non tornare più. Lontano da Buenos Aires e immerso in una città idealizzata – «come nei sogni, a Montevideo le cose mi apparivano familiari però diverse. Erano, eppure non erano» -, sceglie di abbandonarsi alla bellezza di una donna uruguayana, Magalí Guerra, e di consumare un tradimento che assumerà esiti del tutto inattesi. “L’amante indecisa” è un romanzo inquietante, disincantato e dotato di un sarcasmo a tratti feroce; una storia che racconta il desiderio e le ferite dell’amore, la necessità furiosa di capire cosa vogliamo e cosa siamo disposti a perdere per averlo.

*Da lontano sembrano mosche / Kike Ferrari

Il signor Machi è un uomo potente a Buenos Aires, quando si guarda allo specchio vede l’immagine del successo. Padrone di un piccolo impero, colluso in ogni sorta di traffico, Machi procede in modo spregiudicato in tutti gli ambiti. Per intenderci, in Italia sarebbe uno del “mondo di mezzo”. Ma cosa succede se un giorno, alla guida della sua Bmw nera da 200 mila dollari, fora una gomma e scopre nel bagagliaio un cadavere dal volto sfigurato da un colpo di pistola? Chi gli ha voluto giocare un brutto tiro? Sono tanti quelli che lui ha schiacciato e umiliato, e ai suoi occhi sono sempre stati così insignificanti da sembrargli da lontano solo piccole mosche. Così inizia la giornata più difficile dell’indimenticabile signor Machi, un personaggio emblematico e rappresentativo dei nostri giorni, abituato all’impunità del potere, che per la prima volta si ritrova alle prese con una situazione che sembra essergli sfuggita di mano

Le *nuvole / Juan José Saer

Pichón Garay riceve un misterioso floppy disk che contiene il diario del dottor Real, un giovane medico del XIX secolo allievo di un illuminato psichiatra austriaco. Nel suo diario Real racconta un epico viaggio attraverso la pampa argentina per accompagnare i primi pazienti di un sanatorio all’avanguardia dove i malati di mente possono vivere in libertà e sono assistiti con rispetto e attenzione. La carovana è composta da 36 persone: cinque pazzi – Prudencio Parra, un introverso catatonico con i pugni sempre serrati; Teresita, una suora in preda a un raptus mistico e uno smodato appetito sessuale; Troncoso, un iperattivo insonne; Juan Verde che ripete sempre le stesse tre parole e suo fratello Verdecito – scortati da un nutrito seguito di soldati, guide e prostitute. Durante il viaggio, oltre a prendersi cura dei pazienti, Real dovrà affrontare un’improvvisa inondazione, un rogo che scuote la pianura e una tribù d’indios sanguinari. “Le nuvole” è un’appassionante metafora sull’esilio e una riflessione sulla follia e sul binomio realtà e finzione.

*Doppio fondo : [romanzo] / Elsa Osorio

Nel giugno del 2004 il cadavere di una donna viene ripescato al largo di Turballe, un tranquillo villaggio di pescatori in Bretagna. La giornalista Muriel Le Bris, combattiva e appassionata, si ritrova suo malgrado a coprire la cronaca locale; fin dall’inizio, però, fiuta qualche anomalia in quello che all’apparenza potrebbe sembrare un suicidio. La giovane reporter non può ancora sapere che quel caso darà una svolta imprevista alla sua carriera e soprattutto che riporterà a galla gli orrori della dittatura argentina. In parallelo, ma in un’epoca e in un continente diversi, si dipana la vicenda di Juana Alurralde. Siamo a Buenos Aires nel 1977, in piena dittatura, e la giovane militante dei Montoneros viene catturata insieme al figlio di tre anni. La loro destinazione è l’ESMA, l’inferno della tortura. Juana resiste e adotta una propria strategia, che le permette di sfuggire ai famigerati «voli della morte» e soprattutto di mettere in salvo il suo bambino. La fuga la condurrà verso Parigi, dove dovrà affrontare, di nuovo, rinunce drammatiche, e fingersi pentita della sua militanza passata. Quasi trent’anni dopo le due vicende si incrociano e spetterà alla caparbia Muriel ricostruire la storia di quella donna dal grande coraggio e dalle molte vite. In un romanzo di commovente intensità, Elsa Osorio racconta il nodo irrisolto della Guerra sporca argentina in un’ottica non convenzionale, che mette al centro il rapporto vittima-carnefice, sondandolo con una acutezza e una sensibilità profondissime. Anche la tragedia nella tragedia, quella dei figli dei desaparecidos, assume note inedite nella vicenda di quel figlio, Matias, abbandonato dalla madre per amore, che diventando uomo non può fare a meno di cercarla e di giudicare le sue scelte.

*Piccoli colpi di fortuna / Claudia Piñeiro

Dopo vent’anni, una donna torna da dove era scappata in seguito a una terribile disgrazia. Ma quella che torna è una donna diversa. La sua figura, gli occhi, persino la voce sono diversi. Neanche il suo nome è più lo stesso. La riconoscerà chi la amava all’epoca? Lui la riconoscerà? Mary Lohan, Marilé Lauría o María Elena Pujol – quella che è, quella che era, quella che è stata a volte – torna nei sobborghi di Buenos Aires dove vent’anni prima aveva una famiglia e dove aveva vissuto fino a quando ha deciso di scappare. Ancora non capisce perché ha accettato di tornare al passato che si era proposta di lasciarsi alle spalle per sempre. Però, mentre lo capisce, tra incontri attesi e inaspettate rivelazioni, capirà anche che a volte la vita non è né destino né casualità e che forse il suo ritorno non è altro che un piccolo colpo di fortuna.

Le *cose che non facciamo / Andrés Neuman

Una coppia in lite, amici che diventano amanti e al tempo stesso traditori, relazioni così armoniche e simmetriche da sembrare fasulle, la confusione che può generare la nascita di un figlio, lo smarrimento e l’impotenza di quando un genitore se ne va. Sono solo alcune delle scene dipinte dallo scrittore argentino Andrés Neuman in questa raccolta. Storie quotidiane, apparentemente semplici e infinitamente complesse come tutto ciò che è noto, dalle quali emerge, potentissima, la realtà che ci circonda. La prosa di Neuman trova nella forma racconto la sua maggiore compiutezza: questa raccolta è un vero e proprio omaggio alla brevità, che pur permette all’autore di disegnare personaggi a tutto tondo e di dar vita a un’opera di ampio respiro, onesta e mai scontata.

Le *vedove del giovedì / Claudia Pineiro

Un *comunista in mutande / Claudia Piñeiro

Una ragazzina di tredici anni ricorda l’estate del 1976 a Burzaco, in provincia di Buenos Aires. Fa molto caldo e per il padre, rivenditore di ventilatori, questa è una fortuna. Appartenente alla piccola borghesia argentina, la ragazza gode di una vita serena, come tante sue coetanee: la piscina con le amiche, la nonna col pollaio in fondo al giardino, le vivaci riunioni di quartiere per rivendicare il primo monumento alla bandiera. Ma quell’estate tutto cambia, e quando il golpe militare destituisce Isabelita Perón a favore di un “governo d’emergenza” è l’inizio della dittatura e della paura per il padre così amato. Paura dovuta al fatto che è un comunista dichiarato, seppur del genere romantico, utopico, non del tipo attivo nelle lotte politiche. Ma sono tempi pericolosi, in cui anche solo un sospetto può essere fatale. L’ultimo romanzo di Claudia Piñeiro è un flashback della sua infanzia, un omaggio al padre che fonde fatti e finzione e che diventa un romanzo sulla giovinezza, il ritratto di un’epoca, di una classe sociale e di un paese.

CILE

*Sepolcri di cowboy / Roberto Bolaño

Come ben sanno i numerosi lettori di Bolaño, sin dalle prime righe la sua scrittura ipnotica ci soggioga, trascinandoci in mondi pieni di bagliori corruschi e di inquietante oscurità, di amore e di dolore, di sogni labirintici e di domande senza risposta – i mondi in cui ogni lettore aspira a perdersi quando apre un romanzo. Dopo la morte di Bolaño, a soli cinquant’anni, e mentre il suo nome diventava leggenda, sono stati trovati e pubblicati parecchi inediti, fra i quali i tre abbozzi di romanzi riuniti in questo volume. Ancora una volta, la malia funziona, e le tre narrazioni – con il riecheggiare di temi ascoltati in altre storie, il riapparire di personaggi che abbiamo incontrato altrove – ci immettono di prepotenza in quel flusso ininterrotto che costituisce l’universo magmatico di Bolaño. Sulle prime due incombe un evento cruciale – il golpe militare con cui 1’11 settembre del 1973 venne abbattuto il governo di Salvador Allende -, e ritroviamo dettagli della biografia dell’autore: l’adolescenza messicana, con la scoperta della letteratura e dei film pornografici; il ricordo di una ragazza dagli occhi azzurri che diventerà una desaparecida; i giorni trascorsi dopo l’arresto in una palestra sotto la sorveglianza della polizia. L’ultima, forse la più sorprendente, tutta incentrata su una delirante conversazione telefonica, ci farà scoprire nientemeno che il Gruppo Surrealista Clandestino, il quale sopravvivrebbe da tempo immemorabile nelle fogne di Parigi…

*Lungo petalo di mare / Isabel Allende

1939. Alla fine della Guerra civile spagnola, il giovane medico Víctor Dalmau e un’amica di famiglia, la pianista Roser Bruguera, sono costretti, come altre migliaia di spagnoli, a scappare da Barcellona. Attraversati i Pirenei, a Bordeaux, fingendosi sposati, riescono a imbarcarsi a bordo del Winnipeg, il piroscafo preso a noleggio da Pablo Neruda per portare più di duemila profughi spagnoli in Cile – il “lungo petalo di mare e neve”, nelle parole dello stesso poeta -, in cerca di quella pace che non è stata concessa loro in patria. Lì hanno la fortuna di essere accolti con generosa benevolenza e riescono presto a integrarsi, a riprendere in mano le loro vite e a sentirsi parte del destino del paese, solo però fino al golpe che nel 1973 fa cadere il presidente Salvador Allende. E allora, ancora una volta, si ritroveranno in esilio, questa volta in Venezuela, ma, come scrive l’autrice, “se si vive abbastanza, i cerchi si chiudono”.

Il *gaucho insopportabile / Roberto Bolaño

Il 30 giugno 2003 Roberto Bolaño, gravemente malato (sarebbe vissuto solo altre due settimane), volle consegnare personalmente al suo editore questo libro, che fu il primo ad apparire dopo la sua morte e rappresenta una sorta di testamento spirituale e letterario. Il lettore scoprirà cinque racconti tra i più belli dello scrittore cileno: la storia dell’awocato bonaerense che abbandona tutto per andare a vivere nel deserto insieme ai gauchos, i bovari della pampa; quella del topo poliziotto (nipote della famosa cantante Jo-sefine del racconto di Kafka) che si aggira nella rete sterminata delle fogne alla ricerca di un feroce assassino; quella dello scrittore argentino che va a Parigi per incontrare un misterioso regista che forse è il suo doppio, e si ritrova a far l’amore con una puttana «come se tutti e due non sapessero fare altro che amarsi» -per citarne solo alcune. Chiudono il volume due conferenze: nella prima Bolaño parla apertamente, e in modo struggente, della malattia e dell’approssimarsi della morte; la seconda è una definitiva resa dei conti, in forma di violento, sarcastico, a tratti irresistibile pamphlet, tra lui e quella «specie di Club Méditerranée» che sono gli scrittori (soprattutto sudamericani) la cui unica dote è la cosiddetta «leggibilità» – ed è al tempo stesso una veemente dichiarazione di amore per la letteratura.

*Oltre l’inverno / Isabel Allende

Brooklyn, ai giorni nostri. Durante una tempesta di neve, Richard Bowmaster, professore universitario spigoloso e riservato, tampona la macchina di Evelyn Ortega, una giovane donna emigrata illegalmente dal Guatemala. Quello che sembra solo un banale incidente prende tutt’altra piega quando Evelyn si presenta a casa del professore per chiedere aiuto. Smarrito, Richard si rivolge alla vicina, che conosce a malapena, Lucia Maraz, una matura donna cilena con una vita complicata alle spalle. Lucia, Evelyn e Richard, tre persone molto diverse tra loro, si ritrovano coinvolte in un thriller dalle conseguenze imprevedibili. Tre destini che Isabel Allende incrocia per dare vita a un romanzo molto attuale sull’emigrazione e l’identità americana, le seconde opportunità e la speranza che, oltre l’inverno, ci aspetti sempre un’invincibile estate.

Il *giardino di Amelia / Marcela Serrano

Cile, anni ottanta, sotto la dittatura del generale Pinochet. Un giovane sovversivo, Miguel Flores, sospettato di svolgere attività rivoluzionarie, viene mandato al confino in un paese nei pressi di una grande tenuta, La Novena, di proprietà di una ricca latifondista, Amelia. Tra i due, dopo un’iniziale diffidenza, nasce un profondo legame, arricchito dal gusto per la lettura. Amelia è una signora avanti negli anni, vedova con figli, molto colta, che ha molto viaggiato ed è stata traduttrice. La sua mentore è stata una cugina, Sybil, che abita a Londra e lavora in una grande casa editrice. La vita scorre tranquilla, Amelia e Miguel conversano, meditano sul loro presente, sulla vita, sui libri; il legame si fa sempre più stretto, lui va a vivere da lei, finché una notte arrivano i militari a dargli la caccia perché sono state scoperte delle armi sepolte nella tenuta. Miguel riesce a fuggire, Amelia invece viene catturata, torturata e solo quando è riconosciuta estranea ai fatti viene rilasciata. Molti anni dopo Miguel, malgrado si sia rifatto una vita in Europa, rimane ossessionato dai ricordi e tramite Sybil viene a sapere cosa è successo ad Amelia dopo la sua fuga. Gettato nel più totale sconforto, capisce che l’unica chiave per superare i suoi sensi di colpa è tornare in Cile e affrontare il proprio passato.

La *fine della storia : [romanzo] / Luis Sepúlveda

Juan Belmonte, ex guerrigliero cileno che ha combattuto contro il regime di Pinochet, da anni ha deposto le armi e vive tranquillo in una casa sul mare, assistendo la sua compagna, che non si è mai ripresa dalle torture subite dopo il colpo di stato. Belmonte è un uomo stanco, disilluso, restio a scendere in campo. Ma il passato torna a bussare alla sua porta. Solo lui può impedire che bande di mercenari dell’Est europeo liberino dal carcere Misha Krasnov, ultimo discendente di una famiglia di cosacchi riparati in Cile dopo la Seconda guerra mondiale, ed ex ufficiale dell’esercito cileno al servizio di Pinochet. Belmonte infatti è un grande esperto di guerra sotterranea e, soprattutto, ha un ottimo motivo per volere che Krasnov sconti il giusto ergastolo: un motivo strettamente personale…

L’ *avventurosa storia dell’uzbeko muto / Luis Sepúlveda

La giovinezza, si sa, è l’età degli ideali, delle grandi battaglie, ma anche del velleitarismo, delle bevute con gli amici, dell’inquietudine sentimentale. E i giovani sudamericani degli anni Settanta non facevano certo eccezione. In questo “romanzo in storie” Luis Sepúlveda racconta il passato e i sogni della sua generazione, e lo fa attraverso la lente dell’affetto e dello humour, che stempera le tensioni e ci riporta intatti le passioni e gli entusiasmi della sua giovinezza militante. Così scopriamo che una rapina in banca poteva essere un esproprio proletario, o addirittura fornire a un cantante mancato un’imperdibile occasione per esibirsi alla chitarra. Poi vediamo all’opera una squadra dell’Esercito di liberazione nazionale impegnata a rubare delle armi, incappando in una serie di intoppi tragicomici, ma attirando anche collaborazioni inattese. E incontriamo in queste pagine, tra gli altri, il bizzarro personaggio del titolo, che non è… né uzbeko né muto. Si tratta infatti del peruviano Ramiro, vincitore di una borsa di studio all’Università Lomonosov, destinato a ricevere un’educazione sovietica nella Patria del Socialismo. Peccato che a Mosca Ramiro non trovi nulla di quello che gli interessa davvero, cioè le ragazze, la musica e l’alcol. Peggio gli va quando tenta di raggiungere Praga, dove si dice che tutte queste cose abbondino, ma approda invece in Uzbekistan… Tra sorriso e nostalgia, queste pagine ci fanno rivivere “il bel sogno di essere giovani senza chiedere il permesso”.

L’*amante giapponese / Isabel Allende

L’epica storia d’amore tra la giovane Alma Belasco e il giardiniere giapponese Ichimei: una vicenda che trascende il tempo e che spazia dalla Polonia della Seconda guerra mondiale alla San Francisco dei nostri giorni.

CUBA

*Cadere / Carlos Manuel Álvarez

La *trasparenza del tempo / Leonardo Padura

L’acqua circonda Cuba, la protegge e la aliena, è un dono per chi ama le passeggiate al tramonto lungo il Malecón e una dannazione per chi vorrebbe fuggire altrove in cerca di miglior fortuna. Mario Conde fa parte del primo tipo di persone: legato alla sua isola, ai suoi amici, alle bottiglie di rum condivise nelle serate afose e alla bellezza fatiscente dell’Avana. Da anni è un semplice cittadino, ma il tempo trascorso in polizia ha lasciato un segno ed è per questo che viene contattato da un vecchio compagno di scuola, Bobby Roque: derubato di tutto dalla sua ultima fiamma, uno dei tanti giovani disperati che vuole guadagnare quanto basta per attraversare il burrascoso mare che li separa dalla Florida, l’uomo chiede a Conde di aiutarlo a recuperare l’unico oggetto a cui tiene, un cimelio di famiglia, una statua della Vergine di Regla. Inizia così un’indagine nello spazio di una Cuba per niente turistica, che nella miseria continua a vibrare di musica e colori, e nel tempo, fluido come l’acqua, che scorre a ritroso seguendo i passi della preziosa reliquia arrivata sull’isola tropicale dal lontanissimo Vecchio mondo.

MESSICO

*Torniamo come ombre / Paco Ignacio Taibo II

Cosa fanno le Camicie brune nel cuore della foresta messicana? Chi gli ha ordinato di assalire le comunità indigene del Chiapas? Il ministro degli interni sa che la sua amante è una spia nazista? Perché i sommergibili del Terzo Reich si aggirano nelle acque del Mar dei Caraibi? Quali rapporti legano le sette esoteriche messicane a Hitler? Cosa c’entra il pennacchio di Montezuma con lo scettro di Carlo Magno, la lancia di Antiochia e una misteriosa piramide Maya? Questo scenario particolarmente intricato riunisce, dopo vent’anni, i quattro amici già protagonisti de “L’ombra dell’ombra”. Questa volta però, oltre alla corruzione della classe politica messicana, dovranno vedersela con una macchinazione internazionale che mira a portare il Messico nell’orbita dell’Asse. Mischiando personaggi reali e fittizi Paco Ignacio Taibo II crea una girandola vertiginosa, un miscuglio agrodolce di sentimenti ed emozioni realizzando una perfetta sintesi tra noir, thriller e romanzo storico

La *linea madre / Daniel Saldana Paris

A dieci anni, il figlio di Teresa crede che sua madre sia andata per qualche giorno in campeggio quando, nell’estate del 1994, lei lascia improvvisamente la loro casa di Città del Messico. Rimasto con la sorella maggiore e un padre assente, trascorre le sue giornate a giocare da solo e a cimentarsi compulsivamente con le figure perfette degli origami. Ma la madre non torna, e lui, come un piccolo detective, si mette a cercare gli indizi del suo allontanamento. Scoprirà che Teresa non era la madre che sembrava: dietro la sua scomparsa c’era il desiderio di scappare e unirsi ai rivoluzionari dell’esercito zapatista nel Sud del Paese. Con l’aiuto di un nuovo amico poco raccomandabile, il bambino intraprenderà un viaggio in pullman verso l’ignoto, determinato a rimettere insieme i pezzi del suo mondo in frantumi. Più di vent’anni dopo, nella solitudine di un letto, ripercorrerà gli eventi di quella lontana estate, seguendo la linea dei ricordi nella speranza di far luce sulla propria vita e sui misteri che da bambino non ha saputo svelare in tempo . Un viaggio attraverso la memoria e il desiderio, presente in ognuno di noi, di capire i rapporti che ci hanno segnati e le persone che siamo diventati. Una narrazione penetrante che dimostra come una singola famiglia e una sola infanzia, proiettate sullo sfondo della storia, possano rivelare il cuore nascosto di una nazione.

Il *vento delle ore / Ángeles Mastretta

Sull’onda del ricordo e dell’emozione, con “Il vento delle ore”, Ángeles Mastretta ci propone un nuovo, intenso memoir lungo i sentieri incantati dei ricordi rievocando i momenti più preziosi della sua infanzia e giovinezza a Puebla. La zia Catita, fantasiosa e tenace, che aveva il dono di predire il futuro; il padre italiano che appena tornato dal lavoro riuniva con un fischio tutta la famiglia davanti a un piatto di pasta; Ángeles adolescente, che sognava di essere magra come Jackie Kennedy e alta come le fidanzate dei Beatles, alternando digiuni e abbuffate sulla scia di dispiaceri ed entusiasmi; il complesso rapporto con la madre, bellissima, forte e tradizionalista, che non perdonò mai la scelta di Ángeles di vivere l’amore liberamente, convivendo con un uomo senza sposarsi. Attraverso immagini così forti da trasportare il lettore nei luoghi e nel tempo della narrazione, Ángeles Mastretta percorre con il suo stile impeccabile i grandi temi dell’esistenza: la stagione sublime della giovinezza, quella dell’amore e della morte, celebrando soprattutto l’importanza di non lasciarsi sfuggire ogni singola occasione di vita.

*A Lupita piaceva stirare / Laura Esquivel

Fuori, Città del Messico splende delle luci della notte e il rumore della città si leva alto. Lupita non vuole sentire. Ha chiuso tutte le finestre, ha abbassato tutte le tende. Vuole stare sola e cercare di non pensare. E l’unico modo in cui riesce a farlo è stirare. Il gorgogliare dell’acqua che si scalda, il vapore denso che offusca la vista, il profumo dei panni puliti che si intensifica nell’aria hanno il potere di calmarla. Perché le ricordano sua madre e la felicità di quando era bambina. Ma quei tempi sono ormai lontani, Lupita è diventata una poliziotta e oggi ha fallito nel compito che le era stato affidato, proteggere un politico durante un trasferimento. Le sue mani tremano ancora e questo la riporta a una notte di tanti anni prima, quando la sua vita si è interrotta. Perché Lupita è una donna spezzata e il suo cuore è chiuso in un nodo di dolore che nasconde un segreto del suo passato che non può dimenticare. Ma adesso la sua vita è in pericolo, perché durante la missione Lupita ha visto qualcosa che non doveva vedere. Per salvarsi deve indagare e trovare i reali colpevoli, anche se questo rischia di riaprire le ferite del suo cuore. Ma solo così, forse, potrà riaffacciarsi alla vita e all’amore…

NICARAGUA

Le *febbri della memoria / Gioconda Belli

Il sangue della moglie sulle mani, le grida soffocate, il corpo di lei esanime a terra: è questo l’incubo ricorrente del duca Charles de Choiseul-Praslin, pari di Francia, dopo che una notte d’agosto la moglie Fanny muore pugnalata in camera da letto. È il 1847 e gli echi della Rivoluzione sono ormai lontani. Unico accusato dell’omicidio e rinchiuso in carcere, il duca corre un grave pericolo. Le voci insistenti di una sua relazione con Henriette, l’istitutrice dei figli, sembrano confermare la sua colpevolezza, e la folla, sempre più avversa ai nobili e alla monarchia, esige una condanna esemplare. Fallito il tentativo di suicidarsi in prigione con l’arsenico, ma indotto a fingere la propria morte per sottrarsi al processo, Charles inizia una fuga rocambolesca con l’aiuto del fedele servitore Ibrahim e con il favore del re Luigi Filippo. Sotto le mentite spoglie del borghese Georges Desmoulins, arriverà prima sull’Isola di Wight, dove apprenderà i rudimenti della medicina e farà amicizia con il poeta Alfred Tennyson, e poi molto più lontano, a New York, e infine nel remoto e selvaggio Nicaragua. La possibilità che gli è stata concessa di vivere una seconda esistenza farà emergere doti personali fino ad allora rimaste sopite, e forse, tra le piogge torrenziali e la vegetazione lussureggiante dei Tropici, tra nuove rotte da scoprire e febbri malariche da combattere, Charles/Georges troverà anche la forza di perdonarsi e di lasciar entrare un nuovo amore nella sua vita.

PERÙ

*Crocevia / Mario Vargas Llosa

Rolando Garro, direttore di un settimanale scandalistico, prova a distruggere la reputazione di un noto e stimato ingegnere minerario con delle foto compromettenti. Quando la pochezza morale, non solo dell’ingegnere, inizia a venire a galla, tutto va a rotoli…

La *dea dell’amore : un’indimenticabile storia sull’amore che cura e libera / Hernán Huarache Mamani

Due giovani amanti. Lui, indio e poverissimo, ma dotato d’intelligenza acuta e forte volontà di affermarsi. Lei, splendida ragazza appartenente a una famiglia influente, ma decisa a violare i tabù di una società ancora fortemente classista. S’incontrano, s’innamorano, si abbandonano a una passione travolgente. I loro familiari e l’ambiente faranno di tutto per separarli, al punto che alla ragazza verrà fatto credere che l’innamorato è morto in tragiche circostanze, ma il dolore della separazione non spezzerà quel legame vivo e forte, fino al giorno in cui un misterioso intreccio dei fili del destino segnerà la svolta decisiva delle loro vite. Hernán Huarache Mamani torna alle atmosfere di “La profezia della curandera”, raccontando la vicenda di un amore che supera i conflitti, le differenze, le ipocrisie. Un amore incondizionato, senza fine.

COLOMBIA

Le *reputazioni / Juan Gabriel Vásquez

Javier Mallarino, disegnatore satirico che per quarant’anni ha fustigato la classe politica colombiana, si appresta a ricevere l’omaggio alla carriera tributatogli proprio dal governo. È la celebrazione del suo potere assoluto, del privilegio di poter orientare il corso della storia filtrando le versioni ufficiali, di poter smascherare semplicemente attraverso la deformazione dei tratti somatici la vera natura e le reali intenzioni dei politici. Ma quando un ricordo del passato, troppo sbiadito per poter offrire certezza, si insinua nel tempo del racconto, Javier Mallarino si ritrova a dover fare i conti con una memoria fallace e fragile, tanto quanto lo è la costruzione della reputazione, con una storia da ricostruire, con l’inquietudine che anche il passato possa continuamente cambiare.

BRASILE

Il *castello di Ipanema / Martha Batalha

Rio de Janeiro, 1904. Johan Edward Jansson sbarca in Brasile in qualità di nuovo console svedese. Lui e la moglie Brigitta scelgono come domicilio una piccola stazione balneare lontana dal centro, che si affaccia sull’oceano con una lunga spiaggia bianca e immacolata. Johan decide di far costruire un castello per la sua famiglia e così ha inizio il mito di quella che diventerà una delle destinazione turistiche più apprezzate al mondo, sinonimo di bellezza, esotismo ed eccessi: Ipanema. Poco più di sessant’anni dopo, tutto è cambiato a Rio: le feste, la moda, la fortuna della famiglia Jansson e la mentalità delle nuove generazioni. Mescolando figure storiche e personaggi fittizi, da Brigitta, perseguitata da “voci” nella testa, a Laura Alvim, una giovane ricca e viziata che sogna di fare l’attrice, al padre Álvaro, un medico rimasto vittima dei suoi stessi esperimenti, Martha Batalha intesse un romanzo che parla di pentimenti, memoria e resilienza e di come le scelte sbagliate di pochi possono colpire le vite di molti.

*Hippie / Paulo Coelho

Dall’autore de “L’Alchimista” e “Il cammino di Santiago” un viaggio straordinario. Se vuoi imparare a conoscere te stesso, inizia a esplorare il mondo intorno a te. Nel suo romanzo più autobiografico, Paulo Coelho ci porta a rivivere il sogno di rivoluzione e pace della generazione hippie. Karla è una ragazza olandese, che sogna il Nepal e aspetta di incontrare il compagno ideale per iniziare questo viaggio. Paulo, l’altro protagonista, è un giovane brasiliano che vuole diventare scrittore: porta i capelli lunghi e gira il mondo alla ricerca della libertà, del significato più profondo dell’esistenza. Le loro strade si incontrano ad Amsterdam nel 1970 e insieme decidono di partire per l’Asia a bordo del Magic Bus, lungo la rotta hippie. Sulla strada vivono una straordinaria storia d’amore, in un susseguirsi di avventure e incontri occasionali destinati a lasciare il segno. Durante il viaggio dall’Europa a Kathmandu, Karla, Paulo e i loro compagni affrontano desideri e paure, vivono grandi e piccole rivoluzioni e trasformano le proprie vite abbracciando nuovi valori che li cambieranno per sempre.

Il *cammino dell’arco / Paulo Coelho

Tetsuya è il miglior arciere del paese, ma si è ritirato a vivere come un umile falegname in una valle remota. Un giorno, un altro arciere venuto da lontano lo rintraccia e si presenta a lui per confrontarsi col migliore di tutti. Tetsuya raccoglie la sfida, in cui dimostra allo straniero che non basta l’abilità tecnica per avere successo, con l’arco e nella vita. Un giovane del villaggio ha assistito al confronto, e implora Tetsuya di insegnargli il cammino dell’arco di cui ha tanto sentito parlare. Il maestro cede all’entusiasmo del giovane e decide di rivelargli i suoi segreti, che non faranno di lui soltanto un bravo arciere, ma soprattutto un grande uomo. Il ragazzo, attraverso una serie di consigli ed esempi, impara così a scegliere con cura gli alleati, a concentrarsi sul giusto obiettivo, a lavorare su di sé con costanza per migliorarsi, trovando la serenità anche nei momenti burrascosi.

*Cenerentola pop / Paula Pimenta

Fredy Prince è il cantante più famoso tra le adolescenti: tutte ne parlano, tutte lo desiderano, ma per fare breccia nel suo cuore non basta certo presentarsi a un suo concerto con indosso un abito da principessa. Durante una festa, Fredy fa la conoscenza di Cintia, una ragazza acqua e sapone con la passione per la musica che dopo la scuola lavora come dj. Poche parole e tra i due scocca la scintilla, ma Cintia a mezzanotte deve lasciare la festa, e le strade dei due ragazzi sembrano destinate a dividersi per sempre. Finché spuntano una scarpa abbandonata e alcuni post sul profilo Twitter di Fredy, pronto a tutto pur di ritrovare la sua Cenerentola pop. Tra sorellastre invidiose, una perfida matrigna e un padre severo, per la povera Cintia non sarà facile incontrare di nuovo il suo principe azzurro, ma a volte i sogni si realizzano.

La *spia / Paulo Coelho

Parigi, prigione di Saint-Lazare, 1917. Una donna attende con fierezza la propria esecuzione. Le rimane un solo desiderio: che sua figlia sappia la verità; che la figlia, che lei non vedrà mai crescere, non creda ad altri che a sua madre. E così prende carta e penna per raccontarle la sua vita avventurosa e controversa. Lei, che attende la fine a Saint Lazare, è Mata Hari, la donna più desiderabile e desiderata del suo tempo: ballerina scandalosa, seduttrice degli uomini più ricchi e potenti del suo tempo, capace di diventarne cortigiana, amante e fidata confidente; e, forse per questo, di suscitare gelosie e invidie nelle donne e mogli della aristocrazia parigina. Lei è la donna dai molti nomi: Margaretha, il nome di battesimo; Mrs McLeod, come la chiamavano aJava; H2T, il nome in codice che i tedeschi le avevano dato in guerra. Il passato di Mata Hari è oscuro, il presente pericoloso: ha dedicato la sua vita alla libertà e al desiderio, ha sfidato i pregiudizi della società. E ora sconta l’accusa infamante di spia. Ma la sua unica colpa è stata di essere una donna libera.

*Adulterio / Paulo Coelho

Linda ha 31 anni e, agli occhi di tutti, la sua vita è perfetta: vive in Svizzera, uno dei paesi più sicuri del mondo, ha un matrimonio solido e stabile, un marito molto affettuoso, figli dolci e educati, e un lavoro da giornalista di cui non si può lamentare. Ma d’un tratto inizia a mettere in dubbio questa sua quotidianità, la prevedibilità dei suoi giorni. Non riesce più a sopportare lo sforzo che le richiede fingere di essere felice. Tutto questo cambia quando incontra per caso un suo innamorato degli anni dell’adolescenza: Jacob. È diventato un politico di successo e, durante un’intervista, finisce per risvegliare un sentimento che la donna non provava da ormai troppo tempo: la passione. Ora Linda sarà disposta a tutto per conquistare quell’amore impossibile, e dovrà esplorare fino in fondo tutte le emozioni umane per poter poi trovare la redenzione.

L’*ultimo minuto / Marcelo Backes

Incarcerato per un crimine che verrà rivelato solo alla fine dell’ultimo minuto, nella sua cella solitaria, Joào decide di raccontare la storia della propria vita a un seminarista. Ex allenatore di calcio, convive con il senso di colpa per aver abbandonato il figlio e non essere riuscito ad amarlo, data la sua assoluta mancanza di talento come giocatore. Per riparare alle sue mancanze, decide di inserirlo nella formazione, eliminando un talentuoso centravanti. Ma nel match decisivo compie finalmente una scelta più corretta… prima che scorra il sangue. Nel tentativo di riaprire la trattativa con il proprio passato, Joào il Rosso, nato Yannick, brasiliano di origine russo-tedesca, alterna passato e presente e si immerge nelle riflessioni, eludendo di continuo la questione centrale e sviluppando lunghi discorsi sul calcio che considera il “vero teatro dell’esistenza”, filtro per la sua visione del mondo. Attraverso il monologo “virulento” di un uomo disperato, Marcelo Backes conduce il lettore all’interno di Rio Grande do Sul, con le famiglie di stampo patriarcale che apprezzano l’onore e il duro lavoro, poi lo accompagna in una Svizzera ipercivilizzata e poi a Rio de Janeiro. Il monologo interiore, nella sua “classica” funzione di introspezione psicologica, si fa qui strumento affilato per evidenziare le contraddizioni di una modernità che non tocca l’animo.

Bollettino novità

Luglio – Agosto 2020

Libri disponibili da martedì 28/07/2020

NARRATIVA

STORIE D’AMORE

THRILLER-POLIZIESCHI-SPIONAGGIO

NARRATIVA STORICA

FANTASCIENZA E FANTASY

YOUNG ADULT

NARRATIVA ITALIANA

FUMETTI

SAGGISTICA

INTERESSE LOCALE

IL MONDO CHE CI CIRCONDA: STORIE, CRONACHE E PERSONAGGI

GEOGRAFIA

ARTE, CINEMA, TEATRO

SCIENZE SOCIALI

SCIENZE PURE E APPLICATE

MULTIMEDIA

RAGAZZI

ROMANZI E RACCONTI

STORIE E RACCONTI ILLUSTRATI

FUMETTI PER BAMBINI

HORROR

FANTASY E FANTASCIENZA

GIALLI

LIBRI PER CONOSCERE

Bollettino novità luglio 2020

Libri disponibili da sabato 27/06/2020

NARRATIVA

STORIE D’AMORE

THRILLER-POLIZIESCHI-SPIONAGGIO

 

HORROR

FANTASCIENZA E FANTASY

YOUNG ADULT

 

NARRATIVA STORICA

 

NARRATIVA ITALIANA

 

FUMETTI

  • *Zardo di Tiziano Sclavi e Emiliano Mammuccari (Bonelli) FA 933-52

SAGGISTICA

IL MONDO CHE CI CIRCONDA: STORIE, CRONACHE E PERSONAGGI

STORIA

 

SCIENZE SOCIALI

FILOSOFIA, PSICOLOGIA E RELIGIONE

 

SCIENZE PURE E APPLICATE

 

STORIA E CLASSICI DELLA LETTERATURA, LINGUISTICA

RAGAZZI

ROMANZI E RACCONTI

STORIE E RACCONTI ILLUSTRATI

EMOZIONI E SENTIMENTI

FANTASY E FANTASCIENZA

FAVOLE E FIABE

NATI PER LEGGERE

PRIMI LIBRI

HORROR

CAA

LIBRI PER CONOSCERE

Esordi

…perché il primo libro è sempre il più importante…

*Sto pensando di finirla qui / Iain Reid

Interno degli Stati Uniti. Una statale silenziosa e vuota, solo profili piatti che si ripetono, un’altalena, un granaio, pecore ferme nella luce del pomeriggio, fienili e campi. Seduta in macchina, sotto la musica country trasmessa dalla radio, la ragazza di Jake guarda la campagna e continua a pensare che deve farla finita con lui; anche se Jake, con quella sua aria svagata e le conversazioni interessanti, in fondo le piace. Ora sono di ritorno dalla casa dei genitori di lui, una fattoria sperduta dove lei ha incontrato per la prima volta quella coppia singolare e visto i recinti lugubri degli animali, un incontro che le ha lasciato addosso una sensazione inafferrabile, come di chi avesse varcato, per il tempo di una sera, la scena di un’allucinazione altrui. Un disagio che peggiora quando Jake, nel mezzo di quel luogo desolato mosso solamente dalla neve in aumento, si ferma in una gelateria, un edificio che emerge, fluorescente, dal buio, le vetrine sbiancate dai neon, e un attimo dopo imbocca una stradina secondaria, parcheggia davanti al suo vecchio liceo chiuso e sparisce all’interno della scuola. Per la sua ragazza, lasciata sola in macchina, ha inizio allora un altro percorso, vertiginoso, nel versante più oscuro della realtà, dove scoprire che fine ha fatto Jake fornirà finalmente la risposta, del tutto imprevedibile, a cosa sia accaduto davvero in questo silenzioso viaggio a due. Da questo libro è tratto il film di Netflix per la regia del premio Oscar Charlie Kaufman.

Le *ribelli : romanzo / di Chandler Baker

Sloane, Ardie, Grace e Rosalita lavorano da anni alla Truviv, marchio di abbigliamento sportivo con sede a Dallas, e con molte delle loro colleghe hanno due cose in comune: sono madri lavoratrici e si muovono al di qua di una linea invisibile che le separa dai collaboratori uomini, nell’ombra del loro prepotente superiore Ames Garrett. Quando il CEO della Truviv muore improvvisamente e loro scoprono che la persona più vicina ad assumere il controllo del ruolo vacante è proprio Ames – che ha appena assunto una nuova ragazza, giovane, bella e single – capiscono che è arrivato il momento di fare qualcosa. Troppo a lungo, infatti, ci sono stati solo sussurri, bisbigli messi ripetutamente a tacere, ignorati o nascosti dai complici. Sloane, avvocato dell’azienda, convince le altre a fare qualcosa. Qualcosa di apparentemente innocuo, qualcosa che sembra un sussurro ma presto diventa un grido. La loro decisione metterà in moto una serie di catastrofici eventi all’interno dell’ufficio: le bugie saranno scoperte, i segreti verranno rivelati. E non tutti sopravvivranno. Le vite delle quattro protagoniste e delle persone a loro vicine – altre donne, colleghi, mogli, amici e persino avversari – cambieranno drasticamente di conseguenza.

Il *sangue dei padri / Giuseppe Fabro

Genova, 1964. Hanno vent’anni o poco più, sono senza scrupoli e scalpitano per diventare i padroni della città. Il loro tirocinio è stato la strada – scippi, furti, piccole rapine violente nei caruggi – e ora, mentre l’Italia cambia e soffia il vento di nuove rivoluzioni, Caio, Parodi, Criss, Albino, Pumas e Michele sono pronti a dare l’assalto al cielo criminale di Genova, spazzando via la vecchia malavita al ritmo di Beatles e Rolling Stones. La loro è una banda di fratelli, tutti con la stessa violenta brama di emergere ma con un capo riconosciuto: Caio. Il carisma del leader ce l’ha anche Mauro, detto il Moro: nato come gli altri ragazzi nei vicoli, e nell’immediato dopoguerra, perciò frutto delle colpe e delle storie disperate di chi lo ha messo al mondo, forma con Vittorio una coppia criminale diversa, che rispetta le leggi non scritte della strada. Ma quando i percorsi delle due bande si incrociano, tra pestaggi in galera, risse nelle bische e rapimenti messi a segno, la scia di sangue che si lasciano dietro degenera presto in una serrata caccia agli uomini che ha come teatro il cuore della città.

*Fuori di sé / Sasha Marianna Salzmann

Sono sempre stati in due, Alissa e Anton. In due nel minuscolo appartamento di Mosca in cui vivevano con i genitori. In due sul treno che, dopo trentasei ore, li condusse in Germania, in fuga dall’antisemitismo di un’Unione Sovietica ormai in pezzi. In due a scuola, tra gli insulti razzisti dei compagni e il desiderio di trovare il proprio posto nel mondo. Quando Anton sparisce, l’unico indizio per seguirne le tracce è una cartolina che arriva da Istanbul, e anche se sopra non c’è scritto nulla, Ali sa che è lì che suo fratello si nasconde. Si lascia allora alle spalle la vita a Berlino, lo studio della matematica e gli allenamenti di boxe, e parte, impaziente di riunirsi al gemello – la persona che condivide i suoi ricordi, il suo specchio. Nella città sul Bosforo, le indagini di Alissa cominciano nel mondo sotterraneo di una metropoli scintillante e tentacolare, profondamente lacerata da una violenza politica senza precedenti. La ricerca di Anton diventa per Ali l’occasione per scavare nella storia della sua famiglia, segnata dalle vicende che hanno scosso l’Europa del Novecento, ma anche dalla violenza domestica, da incontri fortuiti, matrimoni combinati e grandi storie d’amore. E mentre intorno a lei parole come “casa”, “paese”, “lingua madre” e “genere” non hanno più alcun significato, Ali riesce a scavare anche dentro di sé e a interrogarsi su un corpo in cui non si riconosce, sull’eredità culturale che porta in dote e sui contorni di un avvenire senza certezze e senza confini.

Gli *incendiari / R. O. Kwon

Così si dice: da giovane attivista John Leal aveva aiutato i dissidenti coreani a raggiungere clandestinamente Seul dalla Corea del Nord, fino al giorno in cui era stato rapito, gettato in un gulag e torturato. Scampato alla morte, ma non al ricordo degli orrori, era ritornato in America, aveva avuto una rivelazione e si era messo al servizio dell’umanità fondando il gruppo Jejah. Questa storia, o una versione sempre un po’ diversa di essa, racconta John Leal ai «discepoli» riuniti al suo cospetto. Ma Will non ci casca. La retorica della fede, i «giochi di magia», l’«abracadabra», come li definisce, gli sono ben noti, e per questo ne diffida. Lui stesso li ha praticati nella sua vita precedente, quando viveva in California e aveva abbracciato la religione e il proselitismo per tentare di salvare una madre sofferente. Un giorno poi si era inginocchiato in preghiera come d’abitudine, ma non aveva sentito niente. La voce di Dio era sparita. Aveva abbandonato la Scuola biblica, cambiato costa e vita e si era iscritto al prestigioso Edwards College. È all’Edwards che Will incontra Phoebe. La sua disinvoltura, la popolarità a scuola e con i ragazzi di quella bruna sottile dai tratti coreani accendono immediatamente il suo desiderio, così poco allenato, ma nascondono anche ferite profonde e mai rimarginate: il fantasma di un pianoforte a cui Phoebe ha rinunciato quando ha capito di non poter essere la più brava, e il fantasma di una madre amorevole e protettiva, morta forse anche per sua colpa. Will e Phoebe si amano come fanno i naufraghi con la terra avvistata, bramosi e incerti, ma le acque che li circondano sono molto insidiose. John Leal subodora il vuoto quando lo incontra, e promette di saperlo riempire. Come in ogni forma d’amore, la battaglia che viene ingaggiata ha per posta l’anima. Quando in tv vede scorrere le immagini di un attentato ai danni della clinica Phipps, dove si praticano aborti, Will deve chiedersi chi infine si sia aggiudicato quella di Phoebe, e la propria.

*Acqua salata / Jessica Andrews

La vita di Lucy è cambiata molte volte: con le sfuriate e le assenze del padre alcolizzato, con l’ansia e la pena per il fratello sordo, con la bellezza dei viaggi in Irlanda a casa del nonno. E sembra cambiare definitivamente quando si trasferisce a Londra, per studiare e per vivere lontana dalla provincia, libera da ogni legame. Ma appena laureata, Lucy volta le spalle a tutto: va in Irlanda, nel Donegal, nella vecchia casa che il nonno le ha lasciato. Si affida al cielo, al vento, al mare per ritrovare se stessa, e intanto la sua memoria si snoda in racconti brevi e impetuosi come corsi d’acqua. Rivive l’infanzia, il rapporto profondo che la unisce alla madre, gli amori sbadati, le grandi, fameliche ambizioni della giovinezza. Nel suo cammino verso l’età adulta Lucy ha scoperto ciò che non vuole essere. E sceglie di ricostruirsi altrove, su fondamenta fatte di ricordi.

*Olocaustico / Alberto Caviglia

David Piperno è un giovane ebreo romano che si è trasferito in Israele per coronare il suo sogno: diventare un grande regista di fantascienza. La sua sceneggiatura “La lucertola mutante” però non interessa a nessuno e per mantenersi è costretto a intervistare gli ultimi sopravvissuti alla Shoah per il Museo di Yad Vashem. David è immaturo, inaffidabile e con un senso dell’umorismo del tutto particolare. Lo sanno bene i suoi amici, lo sa Sara, la madre ansiogena e iperprotettiva, e lo sa fin troppo bene Sharona, la sua esasperata ragazza. Nessuno di loro però può prevedere che per realizzare le sue ambizioni David darà inizio a una catastrofe di proporzioni planetarie. E non basteranno i consigli dei suoi amici immaginari, Philip Roth e Itzhak Rabin, per riparare al danno imponderabile che affliggerà l’umanità intera.

*Nel segno dell’anguilla / Patrik Svensson

Durante le magiche notti d’estate in cui i pipistrelli sorvolano il torrente al chiaro di luna, un padre e un figlio vanno a pesca di anguille ed escogitano sempre nuovi metodi per mettere le mani su questa creatura degli abissi, del buio e del fango, per catturare il suo corpo viscido e guizzante e guardare nei suoi occhi nerissimi. Dandole la caccia imparano a conoscersi, a cementare un rapporto fatto soprattutto di silenzi, ma anche di rispetto e complicità. La sfida con l’animale più sfuggente di tutti insegna al ragazzo a fare della natura una maestra, una guida. Nel ricordo di suo padre e delle tante cose rimaste fra loro non dette, Patrik Svensson racconta una storia di formazione sullo sfondo di un mistero che per millenni ha affascinato pensatori, scienziati, esploratori: da chi, come Aristotele, dell’anguilla ha studiato l’origine, l’essenza e le sorprendenti metamorfosi – essere anfibio, serpente di mare, pesce d’acqua salata o dolce – a un giovanissimo Freud che si è dedicato con ostinazione allo studio dei suoi meccanismi riproduttivi; fino ai biologi che hanno scandagliato gli oceani per seguire le sue migrazioni dal Mar dei Sargassi ai fiumi d’Europa e d’America, e ritorno. E oggi il rischio dell’estinzione accomuna il destino di questo animale a quello dell’uomo, facendone un simbolo dell’emergenza ambientale.

Il *disagio della sera / Marieke Lucas Rijneveld

Jas ha dieci anni quando, come ogni anno, in casa Mulder fervono i preparativi per il Natale. La sua è una vita tranquilla. A scuola non va benissimo, ma dà una mano al papà con gli animali della fattoria e non vede l’ora di diventare abbastanza grande per andare a pattinare sull’altra riva del lago con il fratello Matthies. Due giorni prima della festa, però, proprio da quella sponda più lontana, Matthies non fa più ritorno. La morte prende il suo posto in casa, occupa la sedia che lui ha lasciato vuota, indossa il suo giubbotto rimasto appeso come un cimelio, e si insinua nella vita di tutti. Jas osserva impotente la vicina di casa portare via l’albero di Natale e i genitori trasformarsi nel Lupo Cattivo con la pancia piena di sassi. Al riparo nel suo giaccone, che non toglie più nemmeno per dormire, non le rimane che prepararsi al momento in cui Dio scaglierà su di loro una nuova piaga, come sente dire al papà e alla mamma durante una lite. Abbandonati a loro stessi, i tre fratelli Jas, Obbe e Hanna sondano, nel privato delle loro stanzette, il dolore e la perdita. La libertà consente loro di sperimentare, di sovvertire le regole, ma anche di parlare apertamente della morte. Sono pronti a sacrificare tutto pur di non farsi portare via da Lei. Nel suo sorprendente romanzo d’esordio, Marieke Lucas Rijneveld trascina il lettore pagina dopo pagina in una narrazione disarmante ma allo stesso tempo delicata della perdita dell’innocenza.

Le *posizioni dell’amore : romanzo / Valentina Ricci

Un viaggio in dieci puntate nei più scabrosi meandri di un continente esotico e meraviglioso: quello del sesso raccontato, finalmente, senza timori né pudori. Dentro ci troverete tutto ciò che i muri (o le chat WhatsApp) rivelerebbero se potessero parlare: il limone appassionato che ti scompone la mascella, la mano sul sedere che ti impenna la circolazione, l’appuntamento promettente per cui indossi le mutande belle. Valentina Ricci arma i suoi lettori di fiammeggianti torce ormonali per accompagnarli alla scoperta degli anfratti più oscuri e reconditi della sua (e della loro!) vita sessuale.

*Ogni piccola bugia : romanzo / Alice Feeney

Il mondo intorno a lei è fatto solo di suoni, rumori, voci. Ed è grazie a quelle voci frammentarie e confuse che Amber Reynolds capisce di aver avuto un incidente d’auto e di essere in una stanza di ospedale. In coma. Amber non ricorda nulla di quanto le è accaduto, e una domanda la perseguita da subito: com’è possibile? Io non guido quasi mai… Poi, tra quelle voci ne riconosce due, che diventeranno il suo unico contatto con l’esterno. Quelle di suo marito e di sua sorella. Ignari che Amber li possa sentire, i due discutono, litigano, rivelano dettagli e indizi. E lei si rende conto di non potersi fidare. Entrambi hanno qualcosa da nascondere. E, forse, non sono un’ancora di salvezza, bensì un pericolo vicino e insidioso. No, l’unico modo per scoprire cosa le è successo è ricostruire nella sua mente, passo dopo passo, gli eventi dell’ultima settimana, fino al momento dell’«incidente». Ma Amber ha paura. È impotente, in balia di chi le sta intorno. Come l’uomo che si accosta al suo letto la sera, quando gli altri sono andati via. E che le sussurra all’orecchio velate e inquietanti minacce… Amber deve svegliarsi, prima che sia troppo tardi. Perché anche lei ha un segreto da proteggere. Anche lei ha un piano da portare a termine.

*È la storia di Sarah / Pauline Delabroy-Allard

È la notte di Capodanno. In un appartamento parigino, il suono del citofono squarcia l’atmosfera artefatta che avvolge gli ospiti imprimendo alla sera un’improvvisa sterzata. La porta di casa si apre e l’ultima arrivata fa il suo ingresso, trafelata, raggiante. È Sarah. Pochi istanti dopo un bicchiere di vino piroetta in aria per un tempo infinito e al rallentatore esplode sulla moquette color crema in un tripudio di chiazze rosse. Con questo piano sequenza si stringe il campo sulla storia d’amore tra la narratrice, divorziata e madre, e Sarah, creatura capricciosa e di inusitata bellezza, che vive in una compiaciuta contemplazione di sé e dei suoi affanni. Una passione tempestosa, inaspettata – a entrambe non è mai capitato prima di invaghirsi di una donna -, sospinta alla deriva dai moti ondivaghi di Sarah e dalle sue continue assenze. Un sentimento che si trasforma in ossessione, fino a quando una frattura, un nuovo squarcio, conduce a una svolta la storia di Sarah e della sua amante.

*Fuoco è tutto ciò che siamo / Guido Saraceni

Davide Manfredi frequenta l’ultimo anno di un liceo scientifico romano, suona la chitarra elettrica, ama il cinema e la letteratura. A differenza della totalità dei suoi coetanei, ha scelto di non avere alcun profilo sui social network. Qualche volta la sua età gli sta stretta e lo rende insofferente nei confronti di un mondo che lo offende e lo irrita «come lana sulla pelle». Per fortuna può contare sugli amici, con cui, tra una situazione esplosiva e una partita di calcetto, prova a sopravvivere alla propria adolescenza. Soprattutto, può contare sul sorriso di Alice – la sua fidanzata – che lenisce ogni dolore, restituendogli, oltre ogni amarezza, una invincibile voglia di vivere. «Fare il professore di liceo è un gesto di puro autolesionismo», amava ripetere suo padre, ma Giulio Lisi non gli ha dato retta; così, ha trascorso metà della sua vita a insegnare, con passione e impegno. Molto attivo sui social, dove ormai sono in parecchi a seguirlo, il prof conserva verso i suoi studenti lo stesso «pudico stupore» che cerca di trasmettere loro nei confronti della vita. Oltre a fare lezione, gestisce un servizio di counseling dedicato agli studenti problematici: tre giorni a settimana riceve i ragazzi che, per svariate ragioni, hanno bisogno del suo serio, professionale e consapevole ascolto. Davide e Giulio sono volti di un dittico: insieme compongono un’immagine realistica e attuale della scuola di oggi. Le loro strade si incroceranno un lunedì di gennaio. Quel giorno, ciascuno avrà qualcosa di importante da insegnare all’altro.

Un *mare viola scuro / Ayanta Barilli

Un bisnonno, Belzebù, dal nome improbabile e inquietante. E un luogo, Colorno, così carico di segreti e di orrore da non potersi evocare. Parte da qui, dagli ostinati silenzi e dalle invenzioni di una famiglia di saltimbanchi, bugiardi, scrittori, amazzoni e diavoli, il viaggio di Ayanta alla scoperta della sua verità. Tre donne: Elvira, Angela, Caterina. Un secolo di Storia: la nostra. E poi Padova, Parma, Roma, Tellaro, Madrid. Per riannodare il filo contorto e spezzato della memoria, Ayanta si addentra nel labirinto ora spaventoso, ora traboccante di luce delle proprie radici, fruga nei vecchi cassetti, separa le favole dalla realtà, le leggende dalle bugie. Sveglia fantasmi a lungo sopiti, forza le stanze chiuse dei ricordi, traccia i frastagliati contorni di un dramma famigliare ma non domestico – anzi, universale – lungo tre generazioni. Perché sono le donne a custodire la memoria, lacune e omissioni comprese, delle generazioni passate e presenti. E sono sempre loro, le donne, a mettere le mani in quei cassetti, a trasformare i detriti in storie che pretendono di essere ascoltate. Storie così vive da riguardarci tutti.

La *voce delle cose perdute : romanzo / Sophie Chen Keller

Una sera d’inverno, una vecchia mendicante gira per le strade di New York in cerca di un riparo, quando una donna apre la porta della sua pasticcerìa e la invita a passare li la notte. La mattina dopo, la mendicante è scomparsa, lasciando in dono un libro illustrato. In breve tempo, la pasticceria diventa la più frequentata della città, perché da quel giorno i dolci non sono solo deliziosi: i biscotti curano i reumatismi, le gallette migliorano l’umore e la torta paradiso fa dimagrire… finché, un giorno, il libro sparisce. Walter odia le parole. Soffre di un disturbo che gli impedisce di articolare bene i suoni e, un giorno, stanco delle prese in giro dei coetanei, ha smesso di provarci. Ha deciso di chiudere la bocca e aprire gli occhi. Adesso, a dodici anni, Walter osserva e nota cose che sfuggono alla maggior parte delle persone, distratte da chiacchiere inutili. Ed è diventato bravissimo a ritrovare le cose perdute. Ecco perché, quando il libro della madre scompare, lui si lancia nella ricerca con l’aiuto del suo unico amico, Milton, un Labrador grassoccio e intraprendente. Insieme, Walter e Milton si avventurano negli angoli dimenticati di New York, incontrando persone che per gli altri sono invisibili: dalla donna che tutte le mattine raccoglie le lattine per strada a una coppia delusa dal mondo, che si è ritirata in un stazione abbandonata della metropolitana. Grazie alle loro storie, Walter scoprirà generosità e speranza, solitudine e rimpianti, ma soprattutto capirà che la vita è un dono troppo prezioso per guardarla scorrere. E così riuscirà non solo a trovare le magiche pagine del libro perduto, ma pure la forza di aprirsi agli altri e di dare voce ai suoi sogni. È capitato a tutti noi di avere l’impressione di aver perso qualcosa, di sentirci soli e incompresi. Questo romanzo ci ricorda che, nonostante tutto, c’è tanta speranza nel mondo. E che basta avere il coraggio di guardarsi intorno con occhi nuovi e ascoltare il nostro cuore per ritrovare ciò che abbiamo smarrito.

*E poi ci sono io / Kathleen Glasgow

«Tutto quello che si rompe, comprese le persone, si può aggiustare. Ecco come la penso io.» A soli diciassette anni, Charlotte Davis ha già trovato un rimedio per calmare la sofferenza che prova. Per non pensare all’amato padre che ormai non è più con lei, per non pensare alla sua migliore amica che l’ha lasciata, per non pensare a una madre che da molto tempo non la capisce, a Charlie basta avere a portata di mano un pezzo di vetro. Un coccio di bottiglia, un gesto secco, un taglio sulla pelle: e dentro si fa largo una specie di sollievo. Charlie è ricoverata in un istituto psichiatrico di St. Paul, nel Minnesota, un microcosmo abitato da altre ragazze come lei, ragazze sole, ognuna un mondo da decifrare, ognuna intrappolata in un diverso dolore. Boccioli di donne ancora troppo chiusi, duri, terrorizzati dall’aprirsi alla vita, sprovvisti di misure di difesa e dunque trascinati via dalla corrente dell’autolesionismo. Le ragazze tra di loro si prendono in giro, si raccontano, immaginano il futuro, c’è chi vorrebbe uscire di lì e chi invece vuole restare al riparo di quelle mura. Charlie, al momento delle dimissioni, non sa dove andare, dato che la madre non la vuole con sé. Sarà allora nella lontana Arizona, dove il sole è rovente e un amico l’aspetta, che potrà provare a riconquistare uno spazio di gioia e nuovi progetti. Il lavoro in una tavola calda e certi inattesi incontri sono linfa benefica, ma quel suo debole entusiasmo viene deluso in fretta: per ricominciare davvero, allora, cosa serve? “E poi ci sono io” è una storia viscerale, aspra e dolce come i diciassette anni di Charlie, un romanzo che parla di adolescenza con onestà, guardando dritto negli occhi di chi pensa di non farcela e crede di essere destinato a scivolare per sempre; è una storia fatta di cadute, improvvise speranze e ripartenze, che ci ricorda quello che siamo stati e quale coraggio serve per riprendere la strada.

L’*educazione / Tara Westover

Tara, la sorella Audrey e i fratelli Luke e Richard sono nati in una singolare famiglia mormona delle montagne dell’Idaho. Non sono stati registrati all’anagrafe, non sono mai andati a scuola, non sono mai stati visitati da un dottore. Sono cresciuti senza libri, senza sapere cosa succede nel mondo o cosa sia il passato. Fin da piccolissimi hanno aiutato i genitori nei loro lavori: in estate stufare le erbe per la madre ostetrica e guaritrice, in inverno lavorare nella discarica del padre, per recuperare metalli. Fino a diciassette anni Tara non aveva idea di cosa fosse l’Olocausto o l’attacco alle Torri gemelle. Con la sua famiglia si preparava alla sicura fine del mondo, accumulando lattine di pesche sciroppate e dormendo con uno zaino d’emergenza sempre a portata di mano. Il clima in casa era spesso pesante. Il padre è un uomo dostoevskiano, carismatico quanto folle e incosciente, fino a diventare pericoloso. Il fratello maggiore Shawn è chiaramente disturbato e diventa violento con le sorelle. La madre cerca di difenderle, ma rimane fedele alle sue credenze e alla sottomissione femminile prescritta. Poi Tara fa una scoperta: l’educazione. La possibilità di emanciparsi, di vivere una vita diversa, di diventare una persona diversa. Una rivelazione. Il racconto di una lotta per l’autoinvenzione. Una storia di feroci legami famigliari e del dolore nel reciderli.

*Elmet : [romanzo] / Fiona Mozley

Elmet, l’ultimo regno celtico indipendente in Inghilterra, terra di nessuno e santuario di fuorilegge, rifugio ma allo stesso tempo trappola, è il lembo sperduto dello Yorkshire che oggi fa da sfondo a questa storia. Vi abitano Daniel e Cathy, fratello e sorella adolescenti. Sono stati abbandonati dalla madre, che sembra essere sparita nel nulla, e vivono, senza regole e senza contatti col mondo esterno, col padre John, un pugile di strada burbero e solitario, nella casa in mezzo ai boschi che lui ha costruito con le sue inani, dormendo all’addiaccio nei primi giorni, sostenendosi di caccia e raccolta. Un vero e proprio nido, in cui i tre trovano la serenità, finché non compare il signor Price, ricco proprietario terriero senza scrupoli, padrone di gran parte degli alloggi e dei terreni locali e sfruttatore dei suoi lavoratori, che reclama il terreno dove John ha costruito la sua casa, affermando di possederlo legalmente. E con le stesse mani con cui ha ricreato una serenità perduta, John sarà pronto a difenderla… Ritratto brutale e commovente di una famiglia atipica che vive ai margini della società, “Elmet” fa riflettere su quanto possa essere difficile trovare il proprio posto nel mondo e sull’impossibilità di rintracciare un senso di giustizia per coloro che non sanno scendere a compromessi

L’*angelo di Monaco : romanzo / di Fabiano Massimi

Monaco, settembre 1931. Il commissario Sigfried Sauer è chiamato con urgenza in un appartamento signorile di Prinzregentenplatz, dove la ventiduenne Angela Raubal, detta Geli, è stata ritrovata senza vita nella sua stanza chiusa a chiave. Accanto al suo corpo esanime c’è una rivoltella: tutto fa pensare che si tratti di un suicidio. Geli, però, non è una ragazza qualunque, e l’appartamento in cui viveva ed è morta, così come la rivoltella che ha sparato il colpo fatale, non appartengono a un uomo qualunque: il suo tutore legale è «zio Alf», noto al resto della Germania come Adolf Hitler, il politico più chiacchierato del momento, in parte anche proprio per quello strano rapporto con la nipote, fonte di indignazione e scandalo sia tra le file dei suoi nemici, sia tra i collaboratori più stretti. Sempre insieme, sempre beati e sorridenti in un’intimità a tratti adolescenziale, le dicerie sul loro conto erano persino aumentate dopo che la bella nipote si era trasferita nell’appartamento del tutore. Sauer si trova da subito a indagare, stretto tra chi gli ordina di chiudere l’istruttoria entro poche ore e chi invece gli intima di andare a fondo del caso e scoprire la verità, qualsiasi essa sia. Hitler, accorso da Norimberga appena saputa la notizia, conferma di avere un alibi inattaccabile. Anche le deposizioni dei membri della servitù sono tutte perfettamente concordi. Eppure è proprio questa apparente incontrovertibilità dei fatti a far dubitare Sauer, il quale decide di approfondire. Le verità che scoprirà, così oscure da far vacillare ogni sua certezza professionale e personale, lo spingeranno a decisioni dal cui esito potrebbe dipendere il futuro stesso della democrazia in Germania…

Il *gioco di Louise / Tara Isabella Burton

Louise non è nessuno. Si barcamena tra vari lavori e vive in un appartamentino a Brooklyn. Lavinia invece ha tutto: bellezza, soldi, le conoscenze giuste e una casa da sogno a Manhattan. Si incontrano per caso, eppure scivolano subito in un’amicizia malsana, quasi tossica. Con l’aiuto di Lavinia, Louise ha finalmente accesso alla New York glamour e sofisticata che ha sempre ammirato nei profili Instagram degli altri. Ma quando le porte di quel mondo rischiano di chiudersi, Louise sarà costretta a spingersi oltre ogni ragione per non restarne esclusa.

Il *rilegatore : [romanzo] / Bridget Collins

Immagina di poter cancellare per sempre un ricordo, una colpa, un segreto. È esistito un tempo in cui era possibile. È questa l’arte di antichi rilegatori che nelle loro polverose botteghe, oltre a modellare la pelle e incollare fogli, aiutano le persone a dimenticare. Seduti con un libro in mano ascoltano le esperienze del passato che vengono raccontate loro. Parola dopo parola, le cuciono tra le pagine, le intrappolano tra i fili dei risguardi. Così il ricordo sparisce per sempre dalla memoria. Catturato sulla carta non c’è ne più traccia. Per anni l’anziana Seredith ha portato avanti questo affascinante mestiere, ma è arrivato il momento di trovare un apprendista. Qualcuno che rappresenti il futuro. La sua scelta cade su Emmet. Sarà lui il nuovo rilegatore. Lui per cui i libri sono sempre stati proibiti. Ne ha paura anche se non sa cosa c’è di sbagliato in quello che nascondono. Eppure giorno dopo giorno quella diventa la sua vita e il suo compito quello di raccogliere segreti, colpe e confessioni. E il luogo in cui quel mistero ogni volta si compie è ormai la sua casa. Casa che crede di conoscere in ogni suo angolo fino al giorno in cui scopre una stanza di cui nessuno gli aveva parlato. Una libreria immensa la riempie. Tra quelli scaffali Emmet trova un libro con scritto il suo nome. Al suo interno è celato un ricordo che gli appartiene. Non c’è nessun dubbio. Ma il ragazzo non sa di cosa si tratta. Non può saperlo. Ed è ora di scoprirlo. Perché per sapere chi è veramente ha bisogno di conoscere ogni cosa, anche quello che ha voluto o dovuto dimenticare.

*Siamo riflessi di luce / Samuel Miller

Arthur Louis Pullman Terzo, nome impegnativo per un ragazzo che non sa ancora qual è il suo posto nel mondo, vive da solo con il padre da quando sua madre se n’è andata. Nella sua città, Palo Alto, California, in seguito a un brutto scoppio d’ira, è considerato alla stregua di un criminale. Ecco perché viene mandato lontano, a vivere con gli zii in un piccolo paese sperduto. A Truckee non c’è molto da fare se non scartabellare nella biblioteca di famiglia ed è qui che Arthur scopre, all’interno di un vecchio tomo di ornitologia, alcuni scritti nascosti, quasi un diario, di suo nonno, Arthur Louis Pullman Primo. Un famoso scrittore, che, un po’ come Salinger, aveva pubblicato un solo grandissimo libro diventato di culto molti anni prima, per poi ritirarsi a vita privata e morire inspiegabilmente a migliaia di chilometri di distanza da casa. Ma adesso Arthur è convinto di avere la chiave per sciogliere il mistero della sua scomparsa: nel diario ci sono un indirizzo e l’indicazione di una linea ferroviaria, la leggendaria California Zephyr. Decide così di salire a bordo del treno e, grazie agli indizi disseminati negli ultimi, sconnessi, pensieri dello scrittore, di andare in cerca della verità sull’ultima settimana di vita di suo nonno.

*Alle periferie dell’impero / Alberto Vignati

«Nelle ultime ventiquattr’ore Joseph aveva messo in pericolo suo padre e fatto arrestare il proprio migliore amico. E il giorno dopo ci sarebbero stati pure gli orali della maturità. Non ce l’avrebbe mai fatta a raggiungere la scuola in tempo. Ma la maturità era l’ultimo dei suoi problemi. Il suo quartiere lo voleva morto: Piazza Europa dalle mille orecchie.» I genitori di Joseph sono africani, ma lui, diciannovenne nato a Corsico, periferia sud-ovest di Milano, in Africa non c’è mai stato. È cresciuto lì, tra le case popolari di Piazza Europa – dove i pomeriggi trascorrono tutti uguali tra spacciatori, camionette dell’esercito e vasche al centro commerciale – e nella vita ha poche certezze: il rap e i suoi due migliori amici, Argenti e Zorba. Joseph però è diverso dai suoi amici sfaccendati: a lui piace la biologia ed è iscritto all’ultimo anno del liceo scientifico, dove stanno per iniziare gli esami di maturità, l’ultimo scoglio da superare prima della libertà di cercare un futuro altrove. Ma proprio alla vigilia degli esami le cose si complicano: Giuseppe, un quindicenne cui Joseph dà ripetizioni, gli chiede di aiutarlo a scappare di casa, per sfuggire a una situazione familiare pericolosa, a dir poco. Età di lettura: da 13 anni

*Tutto il buio dei miei giorni / Silvia Ciompi

Camille ha vent’anni, ama lo stadio nelle domeniche di primavera, con le maniche corte e le bandiere mosse dal vento, e ama la sua curva, in ogni stagione. Lì salta sugli spalti, tiene il tempo con le mani: è la cosa che ama di più al mondo. È l’unico posto dove si sente davvero viva. Ma un giorno, proprio fuori dallo stadio, la sua vita si spezza. Un’auto con a bordo un gruppo di ultras la investe.Tra di loro c’è anche lui: in curva tutti lo chiamano Teschio. Sembra il cliché del cattivo ragazzo, ricoperto di tatuaggi e risposte date solo a metà. Eppure Teschio e Camille sono come due libri uguali rilegati con copertine differenti. Due anime che non hanno fatto in tempo a parlarsi prima, a guardarsi meglio. Si sono passati accanto migliaia di volte, ma non sono mai stati davvero nello stesso posto. Lo sono ora. Ora che il dolore si è mangiato tutto ciò che Camille era.

*Prima che te ne vai / Carrie Firestone

Maddie ha diciassette anni, una vita perfetta e la nonna più allegra e stravagante che un’adolescente possa desiderare, Noni, con la quale Maddie ha un rapporto davvero speciale. Ma nell’estate prima del college Noni fa un annuncio che esplode come una bomba: è molto malata, e ha intenzione di portare tutta la famiglia in una crociera da sogno intorno al mondo, alla fine della quale, però, Noni non tornerà più. Con il fermo proposito di vivere il presente senza rimpianti, Maddie si imbarca determinata a rendere unico ogni istante. E così si gode gli incredibili lussi della crociera, rinsalda i legami con la sua bizzarra famiglia, trova nuovi amici fra i suoi compagni di viaggio e si innamora di Enzo, un ragazzo dell’equipaggio terribilmente bello. Ma nonostante le risate, la passione del primo amore e la continua meraviglia per le incredibili tappe del viaggio, Maddie sa che il momento del distacco da Noni si fa sempre più vicino. Per quanto sia difficile, dovrà trovare la forza di lasciarla andare, in un’estate indimenticabile piena di amore, dolore e risate. Carne Firestone nel suo romanzo d’esordio non ha timore di affrontare un argomento delicato come quello del diritto di scegliere quando andarsene con dignità. Ma il romanzo non è solo questo. Prima che te ne vai é un libro pieno di personaggi che non si dimenticano, di momenti toccanti e di grande allegrìa. È un libro che, insieme a Maddie, ci fa vivere un’avventura straordinaria e piena di vita.

La *sposa di sangue / Carmen Mola

Susana Macaya, una ragazza gitana per parte di padre, scompare dopo la sua festa di addio al nubilato. Il suo cadavere viene ritrovato due giorni dopo nei sobborghi di Madrid. Potrebbe trattarsi di un omicidio come tanti, se non fosse che la vittima è stata torturata seguendo un rituale insolito e atroce. A rendere il tutto ancora più enigmatico è che si tratta dello stesso rituale seguito nell’omicidio di sua sorella Lara sette anni prima, sempre alla vigilia delle nozze. A ingarbugliare ulteriormente la vicenda contribuisce il fatto che l’assassino di Lara è in carcere da allora. Qualcuno ha voluto imitarlo? Oppure la persona arrestata è innocente e il vero assassino è ancora in circolazione? Il “caso della sposa gitana” viene affidato all’ispettrice Elena Blanco che, oltre a essere esperta in crimini intricati e particolarmente efferati, è a capo della misteriosa Brigada de Análisis de Casos. Elena è una donna solitaria, amante della grappa, appassionata di Mina e di automobili, con una predilezione per le relazioni sessuali stravaganti. Una donna vulnerabile, che di professione cerca soluzioni a enigmi atroci ma che – a sua volta – nasconde un segreto altrettanto terribile

*Arrowood / Mick Finlay

1895. Londra è spaventata. Un killer infesta le strade della città. I poveri hanno fame, i boss della criminalità stanno prendendo il controllo e le forze di polizia sono arrivate a un punto di rottura. Mentre i ricchi si rivolgono a Sherlock Holmes, il celebre investigatore privato visita raramente le strade densamente popolate del sud di Londra, dove i crimini sono più efferati e le persone più povere. In un angolo buio di Southwark, le vittime si rivolgono a un uomo che disprezza Holmes, la sua ricca clientela e il suo vistoso approccio forense alla criminalità: Arrowood, psicologo autodidatta, ubriacone occasionale e investigatore privato. Quando un uomo scompare misteriosamente e l’unica persona che potrebbe aiutarli a far luce sul caso viene ferocemente pugnalata davanti ai suoi occhi, Arrowood e il suo socio Barnett capiscono che è arrivato il momento di affrontare la loro missione più dura: catturare il capo della banda criminale più famosa di Londra.

L’*uomo delle castagne / Søren Sveistrup

Troppe cornacchie dietro il trattore. Saltellano freneticamente intorno a qualcosa di bianco, pallido e informe. Un maiale. Gli occhi spenti, il corpo che freme e si agita, come se provasse a spaventare le cornacchie, appollaiate a mangiare da un grosso foro di arma da fuoco sulla sua nuca. Un navigato agente di polizia, a una settimana dalla pensione, si ferma davanti alla fattoria di un vecchio conoscente, nei dintorni di Copenaghen. Qualcosa non va. Un maiale morto lasciato lì. Non si fa così, in campagna. Apre la porta d’ingresso, socchiusa, con due dita, come nei film. Per vedere una cosa che non avrebbe mai voluto vedere: sangue, un cadavere mutilato, altri corpi da scavalcare. Cammina fino all’ultima stanza, dove centinaia di omini fatti di castagne e fiammiferi – infantili, incompleti, deformi – lo guardano ciechi. Stravolto, si chiude la porta alle spalle, senza sapere che l’assassino lo sta fissando.

In viaggio verso la prima media

*Missione Marte : l’avventura di cui tu sei l’eroe! / Philippe Nessmann ; illustrazioni: Dofresh.

L’avventura di cui tu sei l’eroe! Indossa la tuta spaziale e sali con un’équipe internazionale sull’astronave che ti porterà su Marte. Pensi di avere la stoffa dell’astronauta? Hai coraggio, sangue freddo e conoscenze sufficienti ad affrontare l’avventura nello spazio? Dalle scelte che farai dipenderà il successo della missione. Attenzione, una decisione sbagliata potrà rivelarsi fatale! Un game book per scoprire l’esplorazione dello spazio. Età di lettura: da 8 anni.

Le *confidenze di Britt-Mari / Astrid Lindgren

Britt-Mari ha quindici anni, una mamma traduttrice che lavora lavora lavora, un padre preside che cerca di apparire severo ma spesso non ci riesce, una sorella grande che se non ci fosse bisognerebbe inventarla, un fratello quattordicenne sbruffone e dispettoso, un altro di sette anni con la mania del collezionismo e una sorellina piccola e dolcissima. Ma nella vita di Britt-Mari ci sono anche Annastina, la sua amica del cuore, Bertil, che il cuore glielo fa battere, tanti libri molto amati e la vecchia macchina da scrivere di sua madre, con cui compone lunghe lettere per la sua corrispondente di Stoccolma, Kajsa, raccontandole di sé e della sua singolare famiglia, mentre l’autunno diventa un inverno che sboccerà nella primavera. Un romanzo epistolare, l’opera prima dell’autrice per ragazzi, nella traduzione di Laura Cangemi e con la prefazione di Lodovica Cima. Età di lettura: da 10 anni.

L’*impero invisibile / Gabriele Nanni

1966, in una piccola città dell’Indiana, Stati Uniti, tre amici appassionati di horror, marinano la scuola e prendono l’autobus per andare nella città vicina a vedere un film di una speciale rassegna horror. Uno dei tre è testimone di uno strano rapimento. I ragazzi sono troppo curiosi e invece di scappare, tornano sul luogo, dove trovano una scarpa della vittima. La prendono e casualmente il tacco si apre. Dentro c’è qualcosa… che cos’è? È un trasmettitore. Il mistero si addensa, quando vengono contattati da un giornalista che sta indagando e che li mette in guardia: hanno ficcato il naso in un affare ben più grande di loro. Un delitto del Ku Klux Klan. Anche la polizia della loro città ha degli affiliati all’interno. Non ci si può fidare di nessuno, ma non si può nemmeno lasciar perdere la faccenda è troppo grossa. Sullo sfondo della storia la radiocronaca di una partita storica del campionato universitario di basket, con la vittoria dei Texas Western Miners, la prima squadra della storia con giocatori di colore. Età di lettura: da 10 anni.

*Storia di boy / Catherine Gilbert Murdock

Chi non vorrebbe leggere di tali cose? Un ragazzo che può parlare con gli animali. Un viaggio terrificante, pericoloso, pieno di gesta coraggiose e audaci. Cavalieri e banditi, ladri e fantasmi. Lupi ululanti, asini eroi e una sacca piena di ossa. Signori, signore, bugiardi e tesori inimmaginabili. Misteri e miracoli, di quelli che riguardano sia i vivi che i morti. Siamo nel 1350, l’anno dopo la peste nera, e Ragazzo è un orfano che lavora come guardiano di capre nella tenuta di Sir Jacques. Da sempre relegato in un piccolo villaggio, Ragazzo ha un passato misterioso, la capacità di parlare con gli animali e una grande gobba sulla schiena, spesso causa di esclusione e maltrattamenti da parte degli altri ragazzi del paese. Proprio in quei campi, Ragazzo incontra Secundus, un ombroso pellegrino che lo trascina con sé in un viaggio attraverso l’Europa medievale, alla ricerca delle sette reliquie di San Pietro. Il tragitto è lungo e ben presto Ragazzo si rende conto che nasconde delle insidie, ma è determinato a non rinunciare, nella speranza che una volta trovate le reliquie San Pietro possa far scomparire la sua gobba. Una storia di coraggio, audacia, amicizia, identità, diversità e pregiudizio, in un’avvincente avventura attraverso il mondo medievale, con le sue credenze, superstizioni e fascino. Età di lettura: da 7 anni.

*Flamingo boy / Michael Morpurgo

1942. Nell’estremo Sud della Francia, fra le paludi e i canneti che punteggiano la Camargue, una terra spazzata dal vento e popolata da cavalli bianchi, tori neri e fenicotteri rosa, abitata da gente semplice e orgogliosa, arriva l’occupazione nazista. Questa è solo una delle tante cose che Lorenzo, un ragazzo considerato da tanti “fuori posto nel mondo” non capisce. Per fortuna c’è Kezia, una giovane rom, a prendersi cura di lui, a insegnargli a cavalcare i cavallucci di legno della giostra degli Charbonneau e a non attirare troppo l’attenzione dei soldati e delle loro armi. Perché per Lorenzo non è possibile comprendere che da un giorno all’altro la Francia occupata non è più un posto sicuro per le persone considerate diverse, non importa che siano ragazzi come lui, gitani come la famiglia di Kezia o ebrei come Madame Salomon: quello che rischiano tutti è la deportazione e la morte. “Poi, di punto in bianco, l’artiglieria sparò, infrangendo la pace e la quiete delle paludi… Quando rialzammo la testa, il fenicottero non c’era più. Si era allontanato per unirsi all’incredibile stormo di centinaia, migliaia, di garzette, cicogne, oche e anatre che si erano alzate in volo dalle paludi. Il nostro fenicottero era lassù con loro! Aveva preso il volo!”. Età di lettura: da 10 anni.

*Voi / Davide Morosinotto

“I marines americani usano un metodo infallibile per addormentarsi in ogni situazione: rilassano i muscoli poi immaginano di trovarsi su una canoa al centro di un lago. Una notte ho deciso di provarci anch’io. E ci sono riuscito così bene da sognare. Mi sono ritrovato su una canoa circondato da montagne, in fondo la colata di cemento di una diga. All’improvviso un rumore, poi un lampo rosso nel cielo, e la barca si è ribaltata. Sono piombato sott’acqua. Per fortuna qualcuno si è tuffato e mi ha aiutato a nuotare verso riva. Era una ragazza dagli occhi così blu da far luce. Raggiunta la spiaggia di un’isola, ci siamo accorti di non essere soli. Qualcuno era lì con noi. Solo che non potevo vederlo, giravo la testa ma lo straniero era sempre fuori dal mio campo visivo. Avrei dovuto avere paura. Invece sentivo che era l’inizio di una grande avventura. Quando mi sono svegliato, nel mio letto, ho preso il quaderno che tengo accanto al comodino. E ho capito che avrei scritto questa storia”. Età di lettura: da 10 anni.

*Prima media! / Susie Morgenstern

Margot ha una bella gatta da pelare, anche se la mamma le dice “ti abituerai”: dopo un girotondo di fototessere da fare con urgenza, questionari da riempire con pignoleria, valanghe di acquisti dal cartolaio e incertezze in tema d’abbigliamento, sta per affrontare il grande debutto in prima media. E sapete cosa significa avere di fronte un prof a cui dover dare del lei? E materie sconosciute? E compagni imprevedibili? Ma è in gamba Margot: è destinata a contagiare tutti con i suoi divertenti “alfabeti” passati sottobanco, e a diventare la grande timoniera della classe. Edizione speciale per celebrare i 25 anni del classico in catalogo. Età di lettura: da 10 anni.

*Escape book : la villa misteriosa / Leonardo Lupo

Quando Chiara ti ha invitato alla festa eri al settimo cielo. Arrivato alla villa, però, lei non c’è ancora, mentre vieni subito avvicinato da Stefano, il bullo della scuola, e Dario, il suo compare. Per fortuna poco dopo eccola che arriva, splendida come sempre. La festa si svolge in giardino ed è vietato entrare in casa. Chiara ti racconta che, secondo una leggenda, lì un tempo abitava un Barone assassino. E a quanto pare il suo fantasma ancora si aggira tra le stanze. Mentre lo dice apre il portone e sguscia dentro. Che altro puoi fare, se non seguirla? Ma dopo pochi passi lei sparisce con un grido. Provi a tornare indietro per chiedere aiuto ma la porta è sbarrata. Ben presto capisci che in quella villa si annida un mistero molto più pericoloso e reale di una leggenda. Devi assolutamente trovare Chiara prima che sia troppo tardi! Età di lettura: da 9 anni.

*Escape book : la *prigione degli orrori / Leonardo Lupo

Quando Chiara ti ha invitato alla festa eri al settimo cielo. Arrivato alla villa, però, lei non c’è ancora, mentre vieni subito avvicinato da Stefano, il bullo della scuola, e Dario, il suo compare. Per fortuna poco dopo eccola che arriva, splendida come sempre. La festa si svolge in giardino ed è vietato entrare in casa. Chiara ti racconta che, secondo una leggenda, lì un tempo abitava un Barone assassino. E a quanto pare il suo fantasma ancora si aggira tra le stanze. Mentre lo dice apre il portone e sguscia dentro. Che altro puoi fare, se non seguirla? Ma dopo pochi passi lei sparisce con un grido. Provi a tornare indietro per chiedere aiuto ma la porta è sbarrata. Ben presto capisci che in quella villa si annida un mistero molto più pericoloso e reale di una leggenda. Devi assolutamente trovare Chiara prima che sia troppo tardi! Età di lettura: da 9 anni.

*Diario di una schiappa : *giorni da brivido / di Jeff Kinney

La scuola di Greg è chiusa: la neve ha bloccato tutto. Evviva! Sì, ma non troppo: l’intero quartiere si trasforma in un campo di battaglia invernale. Gruppi rivali si contendono il territorio, costruiscono fortini e combattono fino all’ultima palla di neve. E Greg? Ovviamente si trova nel bel mezzo del caos, insieme al suo fedele migliore amico Rowley. Ma il freddo non dura per sempre. E quando la neve si sarà sciolta, che fine avranno fatto Greg e Rowley? Avranno superato il gelido inverno da eroi? Una sola cosa è certa: avranno vissuto giorni da brivido. Età di lettura: da 8 anni.

*Mister Napoleone / Luigi Garlando

15 ottobre 1815. È l’alba quando a bordo della Northumberland si sente gridare: «Terra!». Ecco Sant’Elena. Un pezzo di carbone in mezzo al mare. Da quel giorno Napoleone Bonaparte, l’uomo che è entrato vincitore in tutte le capitali d’Europa, si ritrova segregato su una roccia in mezzo all’oceano. Con lui c’è Emanuele, quindici anni, che sogna di diventare un soldato della Grande Armata, di cavalcare imprendibile come Murat e di avere in battaglia il coraggio folle di Massena. E che soprattutto sogna di potersi presto vendicare combattendo contro gli inglesi traditori al fianco del suo Imperatore. Per questo Emanuele de Las Cases comincia a scrivere un diario: per raccontare, momento per momento, il loro viaggio all’inferno di Sant’Elena e poi il loro ritorno sul trono del mondo. Ma Amani, un ragazzino africano dai denti di luna che non ama le battaglie e che si accompagna a un esercito di granchi pacifici, farà traballare la sua sete di vendetta. Perché Amani, nella lingua della sua terra, significa «pace». Età di lettura: da 10 anni.

*Antigone sta nell’ultimo banco / Francesco D’Adamo

In una cittadina del Nord, benestante e conformista, un po’ noiosa, ogni anno all’inizio dell’estate arrivano i braccianti clandestini per lavorare alla raccolta dei meloni, una delle ricchezze della zona. Quasi tutti neri, malmessi, vengono da qualche parte dell’Africa. Li chiamano Quelli del Fiume perché vivono accampati sotto l’Argine Grande, in baracche improvvisate. In paese non li vuole nessuno: sono sporchi, rubano, danno fastidio alle donne: così si dice. Che lavorino e basta. Nel caldo soffocante di un giugno particolarmente torrido un ragazzo del Popolo del Fiume viene trovato morto. Si dice che abbia avuto un incidente mentre stava scappando dopo un furto, o che sia rimasto coinvolto in una rissa con altri clandestini, o che sia tutta una storia di droga. Intanto il corpo del ragazzo giace all’obitorio, senza nome, senza esequie: non spetta a noi occuparcene, dice il Sindaco, non è dei nostri. A provare dolore e pietà pare che siano in pochi: Jo la Peste, vivace, anticonformista, di pessimo carattere; il misterioso Cat Fly che di notte con le bombolette spray riempie i muri del paese di graffiti. Nel frattempo, i ragazzi della scuola media stanno per mettere in scena l’Antigone di Sofocle come saggio di fine anno. Può una recita teatrale diventare realtà? Età di lettura: da 10 anni.

*Margherita e Margherita / Vincent Cuvellier ; ®obin

Margherita e Margherita sono praticamente identiche. Hanno entrambe dodici anni, vivono nella stessa strada, nella stessa casa. Ma c’è una piccola differenza: una vive nel 1910, l’altra nel 2010. Un sabato mattina del 1910, Margherita sale in soffitta e trova un vecchio baule, dove è nascosto un misterioso abito. Un sabato mattina del 2010, l’altra Margherita sale in soffitta e trova un vecchio baule, dove è nascosto un misterioso abito. E dopo averlo entrambe indossato, si trovano catapultate una nell’epoca dell’altra! Quante avventure potranno vivere fuori dal loro tempo? Età di lettura: da 8 anni.

Il *tempio maledetto : diario di un guerriero / Cube Kid

Sei in trappola, giovane guerriero! Proprio quando pensavi di trascorrere giorni tranquilli nel tuo villaggio, dalle acque è improvvisamente spuntato un tempio misterioso! Elisa è andata in avanscoperta, ma non è più tornata. Senza perdere un secondo, ti metti a cercarla! Purtroppo però ti ritrovi a tua volta prigioniero del tempio. Se vuoi sperare di uscirne, devi risolvere una serie di enigmi. Non c’è dubbio: dietro questa storia dev’esserci Herobrine. Con l’aiuto di Billy, un gatto decisamente fuori del comune, dovrai mettercela tutta per ritrovare Elisa e salvarti dal tempio maledetto! Un’avventura Minecraft non ufficiale. Difficoltà: media. L’escape book è un nuovo concept editoriale ispirato all’escape room, il gioco di società a tema che spopola tra i giovani e giovanissimi, nel quale bisogna riuscire a evadere da uno spazio chiuso. Qui tuttavia l’avventura si svolge virtualmente tra le pagine del libro: il lettore deve risolvere degli enigmi, immaginare delle soluzioni per proseguire la lettura ed evadere, non da una stanza chiusa, ma da un libro! Divertente, colorato, molto illustrato, ispirato al famoso videogioco Minecraft e alla collana Diario di un guerriero, questo libro propone un intreccio tra fiction e gioco che riconcilia i ragazzi con la lettura. Età di lettura: da 10 anni.

*Invasione di campo / Alessia Cruciani

Quando Elena, Ginevra e le altre ragazze si presentano al campetto della Dynamic Sport per il loro primo allenamento di calcio, la sola cosa che vogliono è imparare e divertirsi. Certo non sospettano che la loro presenza in campo possa causare tanto clamore… Ma i calciatori della squadra maschile, capitanata da Federico, il ragazzo di terza con gli occhi più verdi della scuola, le guardano come fossero marziane, ridacchiano e le prendono in giro. I loro genitori, poi, fanno discorsi strani e sono preoccupati che alle figlie possano venire le gambe storte. Tutto a un tratto a Elena e alle sue amiche sembra di essere sprofondate nel Medioevo: c’è bisogno di rimboccarsi le maniche e di dare una bella lezione di fair play e di tolleranza a parecchia gente: mamma, papà e prof compresi. Per fortuna ad aiutarle c’è la Bis, la bisnonna di Elena, fan scatenata del cantante Ultimo. Fiiiiiiiiii! La partita è cominciata… Introduzione di Roberto Mancini. Età di lettura: da 10 anni.

*Solo una parola / Matteo Corradini

Anni 10 – 12 A Venezia, in anni di dittatura, il novenne Roberto scopre come una sola parola possa condizionare la vita delle persone quando chi porta gli occhiali, bollato come occhialuto, diventa oggetto di una persecuzione razziale. (sommario) Disegni in bianco e nero, testo in prima persona, approfondimenti e testimonianze in appendice, notizie su autore e illustratrice sul risvolto di sovraccoperta. (caratteristiche formali) Venezia ; 1938 ; Bambini ; Maschi ; Amicizia ; Relazioni interpersonali ; Occhiali ; Discriminazione razziale ; Leggi razziali

*Felix e l’estate perfetta / Enrico Brizzi

Felice Placido Borel, per tutti Felix, ha dodici anni e vive a Torino. È brillante e veloce di gambe, e in testa ha un desiderio: diventare un grande calciatore della Juventus come papà. Ma come spiegarlo a mamma, il cui unico interesse è che prenda bei voti a scuola e si tenga lontano dai guai? Ancor più difficile quando in città iniziano ad avvenire strani furti: spariscono i gioielli della corona, spariscono inestimabili monili dal Museo Egizio e poi… sparisce anche il trofeo che spetta ai vincitori del Campionato. A quel punto Felix non può più stare a guardare: serve tutta la sua grinta! Per salvare il suo migliore amico, recuperare la refurtiva e conquistare il cuore di Sara, la bella circense dalla battuta pronta e i capelli fulvi, Felix si prepara a giocare la partita più difficile di sempre. Enrico Brizzi esordisce nella letteratura per ragazzi con un romanzo di formazione raccontando una storia che omaggia uno dei più importanti club del mondo e uno dei suoi più grandi campioni. Età di lettura: da 9 anni.

*Bianca neve e Rosa rossa / Emily Winfield Martin

Anni 09 – 11 Dopo la misteriosa scomparsa del padre le sorelle Rosarossa e Biancaneve si trasferiscono con la madre nel bosco, esplorando il quale s’imbattono in un enorme orso, in uno gnomo ingrato e in un pericoloso mistero. (sommario) Illustrazioni e scene a colori, notizie sull’autrice e sua foto nei risvolti di sovraccoperta. (caratteristiche formali) Biancaneve e Rosarossa (Fiabe) ; Bambini ; Femmine ; Fratelli ; Boschi ; Incantesimi ; Gnomi ; Pericolo ; Soccorso ; Ingratitudine ; Amicizia ; Orsi

*Quando la luna ero io / Luigi Garlando

Anni 10 – 12 Luglio 1969: Libera e i suoi amici attendono impazienti la missione che porterà l’uomo sulla luna e guidati da nonna Rebecca, astrofisica, seguono gli eventi giocando a interpretare i protagonisti di quell’avventura. (sommario) Senza illustrazioni, con notizie sull’autore nei risvolti di sovraccoperta. (caratteristiche formali) Lazio ; Luna ; Apollo 11 ; Bambini ; Femmine ; Amicizia ; Assenza di genitori ; Nonni ; Fisici ; Missioni spaziali ; Astronauti ; Allunaggio ; Giochi ; Attesa ; Paesi (Centri abitati)

*Tre dee alla scuola media / Lia Celi

Anni 10 – 12 Le dee Atena, Afrodite e Artemide scatenano l’ira di Zeus per il loro comportamento verso gli umani: condannate a superare un prova, per intervento di Crono vengono catapultate in veste di adolescenti in una scuola media! (sommario) Con pagine decorate, notizie sull’autrice e sua foto nei risvolti di sovraccoperta. (caratteristiche formali) Artemide ; Atena ; Afrodite ; Zeus (Divinità) ; Omero ; Crono (Divinità) ; Olimpo ; Età antica ; Età contemporanea ; Divinità greche ; Adolescenti ; Femmine ; Punizione ; Scuole medie ; Viaggi nel tempo ; Relazioni interpersonali ; Alunni ; Amicizia ; Identità ; Scelta ; Superamento di prove

I *tacchini non ringraziano / Andrea Camilleri

Anni 09 – 99 Com’è possibile l’amicizia tra un gatto e un cane, un innamoramento provato a contatto con la maestosa tigre e molte altre riflessioni e memorie dell’autore relative agli animali. (sommario) Testo in grandi caratteri, disegni in bianco e nero, due note dell’autore, una dell’illustratore e notizie biografiche su di loro. (caratteristiche formali) Animali ; Amicizia con gli animali ; Comportamento degli animali ; Ricordi ; Emozioni

*Millie del popolo nascosto / Jennifer Weiner

Anni 09 – 11 Alice, 12 anni, da sempre emarginata e respinta a causa della sua corporatura e goffaggine e per questo iscritta a un istituto sperimentale, conosce la piccola Millie, una bigfoot desiderosa di fare amicizia con gli umani. (sommario) Disegni in bianco e nero a inizio capitoli, notizie sull’autrice e sua foto nei risvolti di sovraccoperta. (caratteristiche formali) New York (Stati) ; Età contemporanea ; Adolescenti ; Femmine ; Aspetto fisico ; Diversità ; Popoli fantastici ; Bigfoot ; Amicizia ; Scuole speciali ; Campeggio ; Boschi ; Intraprendenza

L’*università di Tuttomio / Fabrizio Silei

Anni 09 – 11 Due ricchi e avidi imprenditori spediscono Primo, il figlio concepito solo per essere l’erede dei loro beni, all’Università di Tuttomio affinché impari l’arte dell’egoismo, ma il cuore del bambino è più forte di ogni cosa… (sommario) Illustrazioni in bianco e nero e brevi cenni su autore e illustratore. (caratteristiche formali) Londra ; Bambini ; Maschi ; Educazione ; Baby sitter ; Scuole speciali ; Amicizia ; Ribellione ; Avidità ; Generosità ; Ingenuità ; Relazioni genitori figli ; Affetto ; Egoismo

Le *due metà della luna / Rocchi, Carità

La luna è sparita dal cielo lasciando sulla terra un velo di tristezza. Alba è una topolina di campagna che insegue il suo sogno, ma la sua quotidianità è messa a rischio da un’autentica leggenda. Non sa se può fidarsi dello strano corvo che la segue e nemmeno perché i gabbiani, agli ordini della più grande fabbrica della città, siano tanto interessati a lei. In una metropoli sconfinata dove ogni forma d’arte è bandita, riuscirà Alba a riportare una scintilla di speranza? Età di lettura: da 8 anni.

Una *storia come il vento / Gill Lewis

Anni 10 – 11 Su un canotto nel mare che trasporta profughi in fuga un ragazzo che è solo tira fuori il suo prezioso violino e lo suona, raccontando la storia di un cavallo indomabile che sfidò e vinse l’arroganza del Signore Oscuro. (sommario) Testo in caratteri corsivi quando si narra la storia raccontata dal protagonista, illustrazioni in tre colori, foto in bianco e nero delle autrici e brevi notizie su di loro. (caratteristiche formali) Mongolia ; Adolescenti ; Maschi ; Migranti ; Speranza ; Mari ; Notte ; Narrazione ; Violini ; Violinisti ; Viaggi per mare ; Cavalli ; Libertà ; Tiranni ; Prepotenti ; Rispetto ; Solidarietà

*Hotel Grande A / Sjoerd Kuyper

Kos affida a un registratore il racconto spontaneo, esilarante e spesso commovente del periodo più folle della sua vita, a partire dal giorno in cui vince il campionato e suo padre ha un infarto. Tocca a lui e alle sue stravaganti sorelle prendere in mano la gestione dell’albergo di famiglia: agli inevitabili disastri che combinano si aggiunge la drammatica scoperta che l’hotel è sull’orlo del fallimento. Inizia allora una messinscena per far credere al papà ricoverato in ospedale che tutto prosegue per il meglio, mentre Kos è disposto a tutto pur di aiutare suo padre… “Hotel Grande A” è un romanzo che sa alternare leggerezza e profondità, cinismo e tenerezza, e che sa parlare ai ragazzi con piena libertà di famiglia, morte, sesso, ma soprattutto di amore. Età di lettura: da 10 anni.

Il *mondo dei Feral : romanzo / Jacob Grey

Caw non ha nessuno al mondo, vaga per le strade di Blackstone cercando semplicemente di sopravvivere. Suoi unici compagni, uno sparuto gruppo di corvi, con cui riesce a parlare. Vive con loro da quando aveva cinque anni, da quando, come nel suo incubo ricorrente, i genitori lo hanno rifiutato, gettandolo nel vuoto. I corvi lo hanno salvato da morte certa, afferrandolo con i loro artigli, e lo hanno cresciuto. Pian piano però l’incubo diventa tangibile, sin troppo reale… Caw riuscirà così a dare un senso ai molti segni che si stanno manifestando, che lo portano a capire cosa ne è stato dei suoi genitori e perché lo hanno abbandonato otto anni prima, quando ^un’ondata di terrore e criminalità ha cambiato per sempre il volto di Blackstone. Scoprirà anche altri come lui: i Feral, che possono parlare con gli animali. E alcuni di loro sono estremamente pericolosi, come l’efferato Spinning Man, il Tessitore, che vuole tornare dal regno dei morti e imporre nuovamente il suo potere. E per sottrarre tutta Blackstone alla sua spietata ragnatela, Caw dovrà imparare a padroneggiare insospettate abilità, prima di scoprire di essere l’unico in grado di affrontare le tenebre più inconcepibili… Età di lettura: da 10 anni.

*Io e il papu / Luigi Garlando

Arcadio ha undici anni e non parla da due. Da quella sera dell’attentato in cui la mamma è rimasta ferita a un braccio. Quando il Papa riceve la sua lettera, diversa dalle altre perché non ci sono parole ma solo figurine di calciatori, non ha dubbi: questo bambino sta soffrendo, e lui deve aiutarlo. Anche se è la Settimana Santa, anche se la sua agenda è piena di impegni. Sotto gli occhi increduli delle guardie e degli alti prelati, Francesco si toglie l’abito talare e si getta nella sua personale missione: liberare il bambino dall’armadio di paure in cui è rinchiuso. E la chiave la trova proprio nelle figurine dei calciatori, di cui Arcadio è appassionatissimo. Quei cognomi, Basta, Lasagna, Parolo, Totti, compongono una lingua speciale che fa decollare l’amicizia tra il bambino e Francesco, presto ribattezzato Papu come Alejandro Gómez, il centrocampista argentino dell’Atalanta. Arcadio si fida ogni giorno di più dell’imprevedibile Santo Padre che si comporta come un nonno, gli racconta storie che vengono da lontano e lo porta in giro in car sharing. E che, proprio come lui, ha una grande paura nel cuore. Ma questo Arcadio ancora non lo sa. L’amicizia tra un uomo eccezionale, ispirato al Pontefice più umano e più amato, e un bambino che per ricominciare a vivere ha bisogno di lui. Età di lettura: da 8 anni.

*Non chiudere gli occhi / Francesco Formaggi

Camminavano lentamente, uno dietro l’altro, intrufolandosi tra gli sterpi, scansando i rami davanti al viso; il silenzio si faceva più denso e cupo a mano a mano che si allontanavano dalla strada, e la vegetazione era così fitta che avevano l’impressione potesse chiudersi su di loro come le fauci di un enorme animale preistorico. Chi poteva dire che non stessero camminando sul dorso di un animale gigantesco che, proprio adesso, sentendo il solletico dei loro passi, si sarebbe svegliato ingoiandoli in un boccone? Età di lettura: da 10 anni.

*Pusher / Antonio Ferrara

Anni 10 – 12 Tonino, tredicenne napoletano, non va quasi mai a scuola perché di notte lavora: vende la droga per strada, l’attività di famiglia, ma l’intervento di un suo professore innesca un meccanismo di ribellione. (sommario) In prima persona, senza illustrazioni, con cenni sull’autore. (caratteristiche formali) Napoli ; Età contemporanea ; Adolescenti ; Sfruttamento ; Lavoro dei minori ; Maschi ; Traffico di droga ; Relazioni familiari ; Ribellione ; Insegnanti ; Omicidio ; Arresto

*Diario di un vero guerriero : [un’avventura Minecraft non ufficiale] / Cube Kid

Per Minus il momento è cruciale: il giovane guerriero deve affrontare l’attacco più minaccioso che il villaggio abbia mai subito e sfidare uno dei suoi compagni! Senza contare che ha solo pochi giorni per preparare l’esame di Redstone… e in quella materia è un vero noob! Per fortuna alla sua squadra si aggiunge inaspettatamente Lola, una ragazzina geniale. Per lei la Redstone non ha segreti! Il problema sembra risolto, ma la goffaggine della nuova arrivata potrebbe impedire a Minus di realizzare il suo sogno… Età di lettura: da 10 anni.

La *stella di Andra e Tati / Alessandra Viola e Rosalba Vitellaro.

Quando anche gli ebrei italiani cominciano a essere deportati nei campi di concentramento nazisti, Andra e Tati sono solo due bambine. D’improvviso, si vedono strappare via tutto ciò che hanno; perfino la famiglia è travolta e straziata da eventi inspiegabili. Troppo piccole per capire, Andra e Tati si ritrovano sole e piene di paura. Il mondo comincia a cambiare e diventa un incubo, un’ombra minacciosa che si diffonde ovunque e a cui sembra impossibile sfuggire. Andra e Tati sono solo delle bambine, sì. Ma non smettono di sperare e di farsi coraggio a vicenda, unite e salvate dall’amore l’una per l’altra. Nell’era più buia della storia dell’umanità, la forza e la speranza sono le uniche armi per sopravvivere. Con le immagini originali del primo film d’animazione europeo sull’Olocausto, la commovente storia vera di due sorelline sopravvissute alla Shoah. Età di lettura: da 10 anni.

*Azzurrina / Angela Nanetti

Il principe Funesto, nero e cupo come la notte, dopo anni di guerre torna al castello con una ferita all’occhio che gli dà un terribile dolore. Quando vede la figlia Azzurrina, chiara come l’alba, luminosa e sorridente, crede che quella bambina sia l’origine del suo tormento e la fa rinchiudere nella torre. Ma un giorno ode il suo canto… Età di lettura: da 8 anni.

*Toto e il Mago di Oz / Michael Morpurgo

Quando un tornado si abbatte sulla loro fattoria in Kansas, Toto e la sua padroncina Dorothy provano a nascondersi per non essere trascinati via, ma la furia del vento li trasporta nella misteriosa terra di Oz. Qui, dove regnano un improbabile mago e due streghe malvagie, Dorothy e Toto incontrano una serie di personaggi straordinari, destinati a diventare amici e compagni di avventure: uno spaventapasseri convinto di non avere un cervello, un uomo di latta che desidera ardentemente un cuore, e un leone senza coraggio, almeno a parole… Michael Morpurgo ci regala una riscrittura del grande classico di L. Frank Baum, in cui le avventure di Dorothy nel paese del Mago di Oz sono raccontate dal punto di vista del suo cagnolino Toto, e illustrate dal tratto di Emma Chichester Clark. Età di lettura: da 8 anni.

Un *sentiero tra le stelle / Erminia Dell’Oro

Thabo, Olanna, Nura, Amal, Biko: cinque ragazzi di età e Paesi diversi si ritrovano insieme durante la traversata in camion che avrebbe dovuto condurli al mare e a imbarcarsi. Ma l’autista li abbandona nel bel mezzo del deserto. Per non pensare alla fame e alla sete, ma soprattutto per scacciare la paura di essere dimenticati laggiù per sempre, Thabo scrive su un quaderno le storie che li hanno condotti fin lì… Età di lettura: da 9 anni.

L’*assaggio / Roald Dahl

Calici di cristallo, posate e candelabri d’argento, tovaglia di lino bianco e rose gialle fresche di giardino ornano la tavola di un’elegante casa londinese. Ma l’apparenza inganna: la suspense è in agguato. A servirla è Roald Dahl, che a ogni portata semina indizi di quello che sotto i nostri occhi assume i contorni di un giallo, condito con l’ironia tipica del padre del “GGG”, di “Matilde”, delle “Streghe” e della “Fabbrica di cioccolato”. L’oggetto del mistero è una bottiglia di vino pregiato che il padrone di casa sfida l’ospite d’onore a riconoscere col solo aiuto del suo fine palato da intenditore – niente etichetta, niente annata, niente località di provenienza… la scommessa è azzardata e la posta in palio da brivido – leggere per credere. “L’assaggio” appare qui in una veste illustrata dal tratto raffinato e ironico del basco Iban Barrenetxea). Con un occhio al dettaglio che esalta lo stile beffardo di Dahl, Barrenetxea invita il lettore a unirsi alla sontuosa tavola per scorgere l’indizio che lascerà tutti a bocca aperta. Età di lettura: da 8 anni.

*Lostland : *Ally Gram e la terra degli oggetti smarriti / Margie Simmons

Ally Gram è l’undicenne più disordinata del mondo. Perde i calzini, i jeans nuovi, il telefono, gli orecchini della mamma… ma il giorno in cui a scomparire è la chiave del suo diario segreto tutto cambia. Quella chiave era un regalo di papà, ed era l’ultimo ricordo che Ally aveva di lui. Quella chiave era così speciale che Ally le aveva dato un nome, Secret, perché custodiva tutti i segreti del suo cuore. Pur di ritrovarla, Ally è disposta perfino a dar retta alle fantasticherie di nonna Clara, che da quando si è ammalata non fa altro che parlare con l’armadio nella sua camera. Dice che oltre l’armadio c’è Lostland. Una terra magica in cui nessun umano può mettere piede. Quello è il regno degli oggetti smarriti, è lì che la chiave di papà è andata a finire. Ma Ally non è una bambina, lei non crede alle favole. O almeno… non ci crede fino a che la nonna non scompare dentro l’armadio, inghiottita sotto i suoi occhi. E se Lostland esistesse davvero? E se in quel mondo qualcuno la stesse aspettando…? Età di lettura: da 10 anni.

*Mio padre è un palombaro / scritto da Elisa Sabatinelli, illustrato da Iacopo Bruno

“Sprofondo fino a toccare il fondale; è di terra come quella del nostro mondo ma camminare qui sotto è come trovarsi sulla Luna, stare giù o stare su non fa tanta differenza, siamo lontani dalla terra allo stesso modo”. Età di lettura: da 9 anni.

La *stella che non brilla : la Shoah narrata ai bambini / Guia Risari 

Una storia delicata e al tempo stesso potente per raccontare ai bambini la tragedia della Shoah attraverso parole di speranza. «Ricordare. Devi solo ricordare perché niente del genere possa mai ripetersi.» Con un’appendice di approfondimento storico e artistico. Età di lettura: da 9 anni

La *danza delle rane / G. Quarzo, A. Vivarelli 

Campagne di Scandiano, seconda metà del Settecento. Un bizzarro personaggio va in cerca di rane lungo i torrenti sotto gli occhi di Antonio, il giovane figlio di un mugnaio: inizia così il sodalizio fra uno dei più grandi scienziati italiani dell’Illuminismo, l’abate Lazzaro Spallanzani, professore, naturalista e biologo, e un ragazzo di umili origini ma intelligente, curioso e desideroso di imparare. Entrato a servizio nella villa del professore, Antonio scoprirà un mondo pieno di libri, ricerche, esperimenti, lontanissimo dalla strada che la sua nascita al mulino gli ha segnato. E, infine, compirà un scelta che cambierà la sua vita. Età di lettura: da 8 anni.

La *Principessa Baciarospi / Garth Nix

L’ultima cosa di cui ha bisogno è un principe… ancor peggio se tramutato in rospo! La Principessa Anya è in fuga dal Duca Rikard, malvagio patrigno che vuole eliminarla per impossessarsi del Regno. Insieme a una stramba compagnia che include un cane parlante, un ragazzino-tritone e un principe tramutato in rospo, Anya cerca alleati per sconfiggere il Duca e salvare il Regno. Età di lettura: da 10 anni.

La *felicità è appesa ai sogni / Luisa Mattia

Dieci storie di integrazione, esclusione, lotta per trovare la propria strada, la propria identità, il proprio posto in un paese nel quale si è nate oppure si è arrivate, ma del quale non sempre è facile sentirsi parte ed è spesso difficile sentirsi cittadine. Amina viene dal Marocco, la studiosa Ina dal Pakistan, l’allegra Mina da Cuba, Cesira è italiana e vuole girare il mondo. Loro e le altre ragazze sono le protagoniste di dieci racconti di vita quotidiana, di gioco e di dramma e di sogni delicati e ostinatamente perseguiti. Età di lettura: da 8 anni.

*Pepp il mago di Porta Vittoria / Enrico Brizzi

Giuseppe Meazza, per gli amici Pepp, è un ragazzo mingherlino che vive a Milano nel quartiere ancora in costruzione di Porta Vittoria. I suoi amici sono abituati a compiere furtarelli per sopravvivere, ma quella vita non fa per lui. Pepp sogna di diventare un grande calciatore dell’Inter e risolvere così tutti i suoi problemi. Quando il Tintoretto, capelli laccati e sorriso furbo, gli porge un pallone da calcio, per Pepp ha inizio una nuova vita, fatta di allenamenti, cene prelibate e tanto gioco di squadra. Ma, come dicono le mamme, non si accettano regali dagli sconosciuti… e il Tintoretto non è affatto raccomandabile. Perché è sempre circondato da tizi loschi? Perché va in giro con un porcellino di nome Salvadanaio al guinzaglio? Aiutato da Yu, la brillante ragazzina di Chinatown, Pepp è determinato a smascherarlo. Anche a costo di dover rinunciare alla partita più importante della vita. Età di lettura: da 9 anni.

*Grande inganno al Royal Hotel / Irene M. Adler

È il momento della resa dei conti, ma Mila e i suoi amici non hanno ancora idea di chi sia il loro vero nemico. Se pensavano infatti che il loro avversario fosse Theo, il successore eletto da Moriarty per perseguire i suoi intenti criminali, dovranno presto ricredersi, dato che il giovane ha chiesto il loro aiuto. Il gusto dell’avventura li porta a Weymouth, località di villeggiatura sulla costa della Manica, dove dovranno risolvere un intricatissimo caso. Età di lettura: da 10 anni.

L ‘*isola misteriosa / Stephane Anquetil

Sei in trappola, marinaio! Sei su un’isola misteriosa e devi scoprire come andartene. Al centro dell’isola il vulcano tuona e potrebbe eruttare, sarebbe la tua rovina! Vuoi raccogliere la sfida? Per cercare di fuggire devi trovare degli alleati e risolvere gli enigmi. Per scappare in tempo dovrai intensificare gli sforzi. E chissà, forse sarai anche in grado di trovare un favoloso tesoro! L’escape book è un concept editoriale ispirato all’escape room, il gioco di società a tema che spopola tra i giovani e giovanissimi, nel quale bisogna riuscire a evadere da uno spazio chiuso. Qui tuttavia l’avventura si svolge virtualmente tra le pagine del libro: il lettore deve risolvere degli enigmi, immaginare delle soluzioni per proseguire la lettura ed evadere, non da una stanza chiusa, ma da un libro. Divertente, colorato, molto illustrato: questo libro propone un intreccio tra fiction e gioco che riconcilia i ragazzi con la lettura. Età: da 8 anni. Difficoltà: facile.

*Sotto il burqa : una graphic novel / ispirata al romanzo di Deborah Ellis ; tratta dal film di animazione di Nora Twomey

Anni 10-11 Parvana, 11 anni, padre mutilato da una mina e adesso arrestato ingiustamente e madre redattrice di una rivista clandestina, si traveste da ragazzo per sopravvivere nella Kabul oppressa dal violento regime dei talebani. (sommario) Versione a fumetti illustrata a colori, con notizie sull’autrice del romanzo e su quella del film. (caratteristiche formali) 1995-1999 ; Kabul ; Adolescenti ; Femmine ; Madri ; Fratelli ; Fanatismo ; Leggi ; Violenza ; Soldati ; Istruzione ; Povertà ; Solidarietà

*Hank Zipzer mago segreto del ping-pong / Henry Winkler, Lin Oliver

Anni 09 – 11 Hank, che frequenta ormai la quinta elementare, costretto a cimentarsi in uno sport sceglie il ping-pong pur temendo di essere schernito dai compagni, ma presto comincia a divertirsi e a impegnarsi negli allenamenti. (sommario) Testo in prima persona in caratteri ad alta leggibilità, illustrazioni in bianco e nero, presentazione dei personaggi, informazioni sulla dislessia e sulle caratteristiche del libro, notizie sugli autori e sull’illustratrice. (caratteristiche formali) Età contemporanea ; New York (Città) ; Bambini ; Maschi ; Alunni ; Scuole elementari ; Dislessia ; Amicizia ; Diversità ; Sport ; Allenamento sportivo ; Tennis da tavolo

*Katitzi / Katarina Taikon

Anni 08 – 10 La svedese Katitzi, 8 anni, dopo un periodo passato in un istituto fa ritorno alla famiglia e scopre le proprie origini rom, il calore degli affetti ma anche le difficoltà della vita quotidiana, fra diffidenza e pregiudizi. (sommario) Testo in grandi caratteri, disegni al tratto, notizie su autrice e illustratrice. (caratteristiche formali) Svezia ; Bambini ; Femmine ; Famiglia ; Rom ; Svedesi ; Fratelli ; Relazioni familiari ; Pregiudizi ; Discriminazione sociale ; Esclusione

*Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa / Luis Sepúlveda 

Anni 10 – 12 Attraverso una conchiglia un uomo ascolta dalla sua viva voce la storia di una balena maschio che si rivelerà ben presto essere Moby Dick e che ha il compito di proteggere i legami tra le balene e la Gente del Mare. (sommario) Testo in grandi caratteri, tavole in bianco e nero, notizie sull’autore (anche nel risvolto di sovraccoperta) e sua nota finale. (caratteristiche formali) 2014 ; Oceano Pacifico ; Moby Dick (Narrativa) (Navi) ; Balene ; Maschi ; Narratori ; Marinai ; Viaggi per mare ; Caccia alla balena ; Baleniere ; Abissi marini ; Morte ; Violenza ; Protezione ; Metamorfosi ; Donne ; Lafkenche

La *notte della luna / Guido Quarzo e Anna Vivarelli

Nell’estate di cinquant’anni fa l’uomo mise piede sulla luna, e il mondo si fermò. Questa storia parla di quegli anni straordinari, in cui tutto sembrava possibile. Fine anni Sessanta: I viaggi nello spazio riempiono l’immaginazione di un gruppo di amici, che ogni pomeriggio giocano nel cortile. E lì si snoda la loro infanzia, emergono le diverse personalità e, piano piano, ognuno di loro cresce. Fino a quella notte di luglio del 1969… Età di lettura: da 8 anni.

*Stelle in equilibrio / Daria Bertoni

Anni 09 – 11 Stella, 8 anni, partecipa senza entusiasmo alla prima lezione di ginnastica artistica convinta che come altre discipline già sperimentate non le piacerà e invece scopre di amare gli allenamenti e inizia a impegnarsi! (sommario) Con parti in prima persona in forma diaristica, illustrazioni a colori, approfondimenti finali di approfondimento, notizie su autrice e illustratrice e loro foto. (caratteristiche formali) Milano ; Età contemporanea ; Bambini ; Femmine ; Ginnastica ; Allenamento sportivo ; Gare sportive ; Emozioni ; Amicizia

*Rosie e gli scoiattoli di St. James / Simonetta Agnello Hornby, George Hornby

Anni 09 – 11 Rosie, 9 anni, i cui genitori per le loro origini sono sensibili al dibattito sull’appartenza all’Unione Europea, scopre che lo scontro fra autoctoni e nuovi arrivati coinvolge anche gli animali del parco di St. James. (sommario) Illustrazioni a colori, presentazione illustrata dei personaggi, notizie su autori e illustratrice nei risvolti di sovraccoperta e una proposta operativa finale. (caratteristiche formali) Londra (Londra) ; Unione Europea ; Bambini ; Femmine ; Genitori ; Immigrati ; Autisti ; Inglesi ; Minoranze razziali ; Giardini pubblici ; Volpi ; Scoiattoli ; Ostilità ; Battaglie

*Sai fischiare, Johanna? / Ulf Stark 

Anni 08 – 10 Bertil, sette anni, desidera avere un nonno come quello del suo inseparabile amico Ulf, perciò i due si recano all’ospizio, dove Bertil conosce il signor Nils e lo adotta come proprio nonno ideale. (sommario) In prima persona, con testo in grandi caratteri, disegni al tratto, notizie sull’autore. (caratteristiche formali) 1990-1999 ; Bambini ; Maschi ; Amicizia ; Affettuosità ; Gerontocomi ; Anziani ; Aquiloni ; Compleanni ; Regali ; Morte ; Funerali

I *tre moschettieri / Silvia Roncaglia

Anni 08 – 10 Nella Francia seicentesca di Luigi XIII, fra intrighi di corte e amori, duelli e complotti, le gesta del guascone D’Artagnan e dei moschettieri Athos, Porthos e Aramis, appartenenti alla guardia del corpo reale. (sommario) Riscrittura illustrata a colori, con testo in prima persona a voci alternate e prefazione dell’autrice. (caratteristiche formali) Parigi ; Luigi XIII, re di Francia ; Anna d’Austria ; Villiers, George, duca di Buckingham ; Du Plessis, Armand-Jean, duca di Richelieu ; Londra ; 1600-1699 ; Ricordi ; Francesi ; Complotti ; Moschettieri ; Duelli ; Re ; Adulterio ; Amore ; Corti sovrane ; Omicidio ; Viaggi ; Cavalli ; Spie ; Amicizia ; Nobili ; Guasconi ; Assedio di La Rochelle (1628)

Un *uomo a metà / Michael Morpurgo

Una storia profondamente toccante che, attingendo all’esperienza e alle memorie dell’autore, racconta delle ferite e dei segni che la guerra lascia sugli uomini. Età di lettura: da 8 anni.

*Telemaco e Blob : storia di un’amicizia randagia / Dacia Maraini

“Conoscevo un cane di gran razza che era amico di un cane randagio. Si chiamava Telemaco ed era un setter irlandese dal pelo ramato e la lunga falcata elegante. Era un cane molto schizzinoso. Per quanto riguardava le amicizie però era bizzarro: preferiva i bastardi ai cani di lignaggio come lui.” Comincia così il racconto che Dacia Maraini dedica a due cani di Roma che, nonostante la loro provenienza diversa, si scelgono e si proteggono a vicenda, per dimostrare che niente è più forte dell’amicizia, neanche la cattiveria dell’uomo e i suoi crudeli esperimenti. Età di lettura: da 8 anni.

Il *violino di Auschwitz / Anna Lavatelli

Cicci ha tutto ciò che una ragazza possa desiderare: una vita bella e agiata, una famiglia che le vuole bene, tanti amici e una grande passione per la musica. Ma è ebrea e durante la guerra tutto cambia. Le rimarrà solo il suo violino, da cui non si separerà a nessun costo. Sarà proprio lui a raccontare, dopo un lungo silenzio, la lenta discesa di Cicci verso l’inferno del campo di concentramento di Auschwitz, dove sarà costretta a suonare per le SS. Scoprirà però che la musica rende liberi. Età di lettura: da 8 anni.

*Quando mi annoio uccido mostri / Guillaume Guéraud

*Anni 08 – 10* Il piccolo Eugenio affronta la vita quotidiana a casa e a scuola immaginando avventure fantastiche, ma la sua distrazione irrita e preoccupa l’insegnante e i genitori, che cercano un rimedio. (sommario) Testo in grandi caratteri con caratteristiche stilistiche e di layout di alta leggibilità, illustrazioni in bianco e nero, notizie su autore e illustratore. (caratteristiche formali) *Bambini ipercinetici* ; *Maschi* ; *Alunni* ; *Scuole elementari* ; *Lezioni scolastiche* ; *Immaginazione* ; *Distrazione* ; *Comportamento* ; *Relazioni interpersonali* ; *Rimproveri*

*Victoria sogna / Timothée De Fombelle

Anni 10 – 11 Nella monotona e noiosa esistenza dell’undicenne francese Victoria irrompono sprazzi di avventura: chi sono i tre nativi nordamericani fuggitivi avvistati da più persone? e perché suo padre di nascosto si veste da cowboy? (sommario) Testo in grandi caratteri, illustrazioni a colori, foto di autore e illustratrice e notizie su di loro. (caratteristiche formali) Francia ; Età contemporanea ; Adolescenti ; Femmine ; Immaginazione ; Amicizia ; Desiderio ; Noia ; Monotonia ; Relazioni genitori figli ; Segreti ; Libri ; Padri ; Adolescenti eccezionali ; Disoccupati ; Pedinamento

*Warren 13. e l’occhio che tutto vede / scritto da Tania Del Rio ; illustrato da Will Staehle

Anni 09 – 11 Warren, 12 anni, orfano, erede e factotum di un albergo decadente e deserto è sulle tracce del misterioso occhio che tutto vede nascosto nel maniero e al contempo deve difendersi dalla moglie dello zio che è una strega. (sommario) Racconto illustrato in rosso, bianco e nero, alla maniera delle incisioni; con illustrazioni in bianco e nero di autrice e illustratore e cenni biografici su di loro. (caratteristiche formali) Adolescenti ; Maschi ; Orfani ; Sfruttamento ; Zii ; Mogli ; Streghe ; Stregoneria ; Identità ; Misteri ; Alberghi ; Tecnologia immaginaria ; Oggetti magici ; Ricerca di oggetti ; Lavoro dei minori ; Ospiti ; Occhi

La *valigia di Adou / Zita Dazzi

Anni 10 – 12 Adou, 10 anni, entra clandestinamente in Italia dalla Costa D’Avorio portato dentro una valigia dalla zia e tutto fila liscio fin quando la valigia non viene scambiata con quella di un altro passeggero… (sommario) In prima persona alternata, senza illustrazioni, con una nota finale di Amnesty International, una dell’autrice e notizie biografiche su di lei. (caratteristiche formali) Milano ; Costa d’Avorio ; Età contemporanea ; Bambini ; Maschi ; Clandestini ; Zii ; Nonni ; Nascita di un fratello ; Gelosia ; Amicizia ; Differenze culturali

Il *tesoro di capitan Barracuda / Llanos Campos

Capitan Barracuda e la sua ciurma hanno solcato i sette mari in lungo e in largo per poter mettere le grinfie sul tesoro più ambito della storia della pirateria. Quello che salta fuori dal forziere, però, non è per niente ciò che si aspettavano. Eppure cambierà per sempre la vita a ciascuno di loro, rendendoli una leggenda in tutti i porti dei Caraibi. Età di lettura: da 9 anni.

CONGIURE, INTRIGHI, COMPLOTTI…

…VERI, VEROSIMILI E INVENTATI

La *congiura del silenzio : romanzo / Steve Berry

Washington, 1861. Non tutto è come sembra. .. Con queste enigmatiche parole, Abraham Lincoln riceve dalle mani del suo predecessore una lettera e alcuni documenti. Come ogni presidente prima di lui, leggendo quelle carte Lincoln viene a conoscenza di un segreto sconvolgente che, se rivelato, potrebbe placare i venti di guerra che soffiano sull’Unione. Ma le conseguenze sarebbero devastanti… Copenhagen, oggi. La persona giusta al momento giusto. Così lo ha definito Stephanie Nelle, il suo ex capo al dipartimento di Giustizia, quando gli ha chiesto di ritrovare un agente della Sezione Magellano, rapito mentre era in missione in Danimarca. E infatti solo Cotton Malone poteva arrivare in tempo in Svezia per salvare da morte certa Berry Kirk, l’unico testimone del rapimento. Tuttavia gli bastano pochi minuti per rendersi conto che Berry Kirk non è affatto chi dice di essere, bensì proprio uno degli uomini su cui stava indagando l’agente scomparso. E adesso Malone non ha scelta: per uscire vivo da quella situazione, deve stare al gioco. Anche se ciò significa lasciarsi condurre sulle tracce di una verità antichissima, una verità che nessuno ha mai avuto il coraggio di divulgare e che, se finisse nelle mani sbagliate, potrebbe segnare la fine dell’intero genere umano…

La *congiura di Cortés / Matilde Asensi

America Centrale, diciassettesimo secolo. Le navi corsare solcano le acque azzurre dei Caraibi e si scontrano con la flotta della Corona spagnola, sporcando il cielo con il fumo dei cannoni. L’indomabile Catalina Solìs, dopo aver indossato i panni del fratello e quelli del leggendario pirata Martin Ojo de Piata, sta aspettando l’occasione giusta per vendicarsi dei sanguinari Arias Curvo e Lope de Coa, colpevoli di aver sterminato la sua famiglia. Radunato un equipaggio di fedelissimi, salpa a bordo della Goliardo, e si getta all’inseguimento dei due assassini. Ma durante la traversata il vascello si scontra con una nave inglese che trasporta in segreto un gruppo di nobili sivigliani: catturati, confessano di aver preso parte insieme ai Curvo a una congiura ai danni dell’impero spagnolo e di essere sulle tracce del tesoro di Hernàn Cortes. Soltanto una persona però è in grado di decifrare la mappa che conduce al bottino: l’ultimo discendente di Montezuma, il leggendario imperatore azteco. Sarà disposto ad allearsi con Catalina per salvare le sorti della Nuova Spagna e aiutarla a compiere la sua vendetta? Sul finire del Siglo de Oro, Matilde Asensi tratteggia un mondo dilaniato da passioni brucianti e sanguinose battaglie, popolato da avventurieri e pirati: in primo piano una protagonista intrepida e indimenticabile.

undefinedI *prigionieri dei Savoia : la vera storia della congiura di Fenestrelle / Alessandro Barbero

“La sera del 9 novembre 1860 una colonna di soldati in lacere uniformi turchine, disarmati e sotto scorta, marciava lungo la tortuosa strada alpina che risale la Val Chisone, nelle montagne piemontesi, verso la fortezza di Fenestrelle…”. Chi erano quegli uomini? Cosa accadde davvero ai prigionieri napoletani trasportati al Nord nel 1860, e in genere agli ex-soldati borbonici caduti nelle mani delle autorità vittoriose negli anni che portarono all’unità d’Italia? Erano migliaia? Quanti sopravvissero e quanti morirono di stenti, di fame e di freddo? Chi navighi nella rete alla ricerca di informazioni o di opinioni su Fenestrelle e sulla deportazione dei prigionieri di guerra meridionali al Nord è subito colpito dall’estrema violenza del linguaggio e dal ricorrere di termini di confronto novecenteschi impiegati senza alcuna prudenza: campi di concentramento, lager, Auschwitz, sterminio. Intorno al destino di quei soldati è stata sollevata negli ultimi anni una cortina di interrogativi fumosi e di sospetti gratuiti, che può essere smantellata solo attraverso un’aderenza scrupolosa ai fatti dimostrati. Alessandro Barbero racconta la vera storia di Fenestrelle ma anche la storia di come quegli avvenimenti, già di per sé abbastanza drammatici, siano diventati nell’Italia del Duemila materia di un’invenzione storiografica e mediatica.

*Intrigo : romanzo / di Clive Cussler e Justin Scott

1908, Washington. Quando il geniale progettista Arthur Langner muore tragicamente nella fabbrica di cannoni della marina, lasciando un biglietto d’addio, nessuno dubita che si tratti di suicidio. Soltanto la splendida figlia Dorothy si rifiuta di crederci, e chiede alla celebre agenzia investigativa Van Dorn di metterle a disposizione il suo agente migliore. Elegante come un lord, amato dalle donne più in vista di New York e temuto dai peggiori gangsters dei sobborghi, Isaac Bell, però, ha già un caso tra le mani: sta indagando sui “Frye Boys”, una banda di spietati rapinatori di banche che sta seminando il panico in tutto lo stato. Ma non appena anche il più grande esperto di puntamento e l’inventore di un nuovo acciaio resistente ai siluri muoiono in circostanze misteriose, l’investigatore Bell intuisce che Dorothy aveva ragione: una spia sta cercando di sabotare la corsa agli armamenti degli Stati Uniti. Chi è? E che cosa sta cercando di fare? Tra party eleganti sullo Hudson e inseguimenti notturni nelle fumerie d’oppio di Chinatown, Clive Cussler ci regala un nuovo, adrenalinico capitolo della saga del detective Isaac Bell.

*Nazisti in fuga : intrighi spionistici, tesori nascosti, vendette e tradimenti all’ombra dell’olocausto / Arrigo Petacco

Com’è stato possibile che tanti criminali nazisti siano fuggiti dall’Europa dopo la seconda guerra mondiale? La loro scomparsa ha alimentato le ipotesi più fantasiose, a partire dall’idea che lo stesso Hitler fosse scappato con un sommergibile rifugiandosi in Patagonia. Arrigo Petacco ricostruisce le reali vicende di questi terribili aguzzini attraverso un racconto ricco di sorprendenti e poco noti retroscena. La loro fuga, pianificata fin dalle ultime fasi del conflitto, fu favorita dalla guerra fredda che indusse le potenze occidentali a chiudere in fretta i conti con il passato. In un groviglio di inconfessabili interessi che coinvolgeva la Cia e il Vaticano, ebbero un ruolo centrale alti prelati come il “vescovo nero”, l’austriaco Alois Hudal, già uomo di fiducia del FÉuhrer. Grazie a queste protezioni e a un’efficiente organizzazione clandestina denominata “Odessa”, numerosi scherani del Reich, mimetizzati in un improbabile saio francescano, imboccarono un tortuoso percorso attraverso l’Italia, detto “Ratline”, “via dei topi”, o “via dei monasteri” perché ricevevano asilo nei conventi, per raggiungere Genova. Da lì, provvisti dalla Caritas di passaporti rilasciati dalla Croce Rossa, potevano agevolmente imbarcarsi verso destinazioni lontane. Molti trovarono ospitalità in Sudamerica, in particolare nella compiacente Argentina di Perón, ma anche i Paesi arabi, come la Siria, nel segno del comune odio antiebraico aprirono le porte ai macellai del nazismo.

*Attentato al Papa : [il mistero Ali Agca, la scomparsa di Emanuela Orlandi, la strage delle guardie svizzere : il più grande intrigo tra le mura vaticane] / Ferdinando Imposimato, Sandro Provvisionato

Che storia! Vale la pena provare a ricostruirla, tutta. Vi sono coinvolti ben sei paesi (Francia, Bulgaria, Russia, Germania, Turchia, Polonia), un killer, Ali Agca, l’attentatore del papa (altri suoi obiettivi Bourguiba, Walesa, Dom Mintoff, Khomeini) che dice di essere Gesù Cristo. Un bel gruppo di spie (monsignori, cardinali e persino guardie svizzere) che s’infiltrano nelle stanze del papa, due giudici bulgari che giudici non sono e anzi sono ritenuti i due organizzatori del sequestro nel 1983 di Emanuela Orlandi, strumento inconsapevole del terrorismo internazionale. E non è finita: un morto che in realtà non è morto (il presunto organizzatore dell’attentato al papa), due italiani trattati come spie dal governo bulgaro per ritorsione nei confronti del nostro ma che spie non sono, un sindacalista incarcerato e poi scagionato vent’anni dopo, senza nemmeno ricevere le scuse. Omicidi, sequestri, furti, ricatti, minacce (anche ai giudici); spie, terroristi, servizi segreti al gran completo, criminalità organizzata: come in una vera spy story entrano ed escono personaggi di ogni tipo e non mancano le sorprese. I due autori, un noto giornalista e un noto magistrato che ha seguito un filone dell’inchiesta sull’attentato ed è avvocato della famiglia Orlandi, hanno lavorato su documenti e testimonianze, contro silenzi e omertà. Il loro libro entra nel cuore del Novecento, tra equilibri politici mondiali e storie personali.

Il *complotto contro l’America / Philip Roth

Quando l’eroe dell’aviazione Charles A. Lindebergh, rabbioso isolazionista e antisemita, sconfigge Franklin Roosevelt alle elezioni presidenziali del 1940, la paura invade ogni famiglia ebrea americana, soprattutto quella del piccolo Philip, investita dalla violenza del pogrom che si scatena. Roth parte da questo antefatto di fantastoria per raccontare cosa accadde a Newark alla sua famiglia, e a un milione di famiglie come la sua, durante i minacciosi anni Quaranta, quando i cittadini ebrei americani avevano buoni motivi per temere il peggio.

Il *complotto : la storia segreta dei protocolli dei Savi di Sion / Will Eisner

Nei Protocolli dei Savi di Sion si racconta di un fantastico piano ebraico per arrivare con l’astuzia al dominio del mondo. In realtà I Protocolli sono un clamoroso falso, un documento fabbricato dalla polizia zarista per giustificare l’odio contro gli Ebrei. Un documento tuttora spacciato per verità indiscussa dalla peggiore propaganda antisemita. Will Eisner, il padre della “graphic novel”, racconta la storia documentata dei Protocolli in questo romanzo per immagini, un capolavoro finito di scrivere e disegnare a un mese dalla morte. Introduzione di Umberto Eco.

Il *pozzo delle trame perdute / Jasper Fforde

È dura mettere al mondo un bimbo, quando si ha alle costole la terribile Goliath – il colosso dei media che domina il mondo -, il proprio marito Landen è stato sradicato, e la sorella del peggior rivale – Acheron Hades – si intrufola nella memoria per taroccare i ricordi. Lo sa molto bene Thursday Next, la protagonista del libro. Ma c’è un luogo dove rifugiarsi, grazie al Programma scambio di personaggi. Un noiosissimo giallo di quart’ordine: “Cime di Cavisham”. Accompagnata dalla fedele dodo Pickwick, Thursday può prendere il posto della protagonista Mary, vivere nel suo idrovolante ormeggiato vicino al Nautilus di Capitan Nemo. Certo, “Cime di Cavisham” rischia di essere rottamato da un momento all’altro, tutti la vedono come Esterna, le sue armi di “fuori” servono a poco. In compenso, diventerà agente di GiurisFiction, l’istituzione che difende la coerenza e l’originalità delle storie di tutti i tempi, evita intromissioni, corregge finali tristi o posticci. Ma il vero colpo sarà accedere al pozzo delle trame perdute. Un luogo straordinario e rumoroso in cui artigiani, tecnici e personaggi appaiono e scompaiono, si spostano da un libro all’altro, costruendo, modificando o trasformando i desideri dell’autore con meccanismi sorprendenti. Venditori di verbi freschi, officine che confezionano antefatti, empori che propongono infanzie idilliache in offerta 3×2… tutti concorrono a costruire, proteggere, cambiare, o ridurre in poltiglia quello straordinario organismo che è un romanzo.

*Errore di sistema / Edward Snowden

«Mi chiamo Edward Joseph Snowden. Un tempo lavoravo per il governo, ora lavoro per le persone. Mi ci sono voluti quasi trent’anni per capire che c’era una differenza tra le due cose e, quando è successo, ho iniziato ad avere qualche problema sul lavoro. E così adesso passo il tempo cercando di proteggere la gente dalla persona che ero una volta – una spia della CIA e della National Security Agency. Se state leggendo questo libro è perché ho fatto qualcosa di molto pericoloso, per uno nella mia posizione: ho deciso di dire la verità.» Come si diventa il ricercato numero uno dalle più potenti agenzie di sicurezza del mondo occidentale, quando sei stato un bambino introverso e geniale, un ragazzo fragile e idealista? Quando si rende conto che il Paese che serve sta tradendo tutti gli ideali in cui crede, Edward Snowden, funzionario della CIA e consulente della NSA, diventa la talpa del Datagate, lo scandalo che ha rivelato al mondo l’esistenza di un programma illegale di sorveglianza digitale di massa che consentiva al governo statunitense di spiare praticamente chiunque sulla faccia della terra. Il suo J’accuse infrange per sempre l’illusione del sogno americano. È il 2013. E quell’uomo sta per dire addio alla vita come la conosceva. Sei anni dopo, dalle pagine di questa intensa autobiografia, Snowden rivela il proprio ruolo nella creazione della tecnologia che ha consegnato agli Stati Uniti un’arma troppo potente per qualunque governo intenda conservarsi democratico, e cosa lo ha spinto a denunciarne infine l’esistenza.

Il *trafficante : romanzo / di Jorge Fernandez Diaz

Roma. Quando una suora scompare lasciando dietro di sé un enigmatico messaggio, un collaboratore di papa Francesco incarica due agenti dei servizi segreti di cercarla ovunque. Patagonia. Una consulente politica, ex dipendente della Casa Rosada, viene assunta per migliorare l’immagine di un governatore ed evitargli così una possibile catastrofe elettorale. Nella sua squadra c’è Remil, un agente abituato a lavorare sotto copertura, già impegnato nella ricerca della suora scomparsa. Tormentato da un enigmatico scivolone professionale che getta la propria ombra sul suo presente e sul futuro, Remil torna a occuparsi di spionaggio politico, corruzione e narcotraffico, fino a imbattersi in un crimine di Stato e in un’organizzazione molto pericolosa, che allunga i tentacoli su qualcuno di molto vicino a lui…

La *casa delle spie : [romanzo] / Daniel Silva

La mente dell’Isis, l’inafferrabile Saladino, è ancora libero. Non solo, ha capito che Natalie è in realtà un agente infiltrato e lo ha tradito… ma come? Gabriel Allon sta cercando di risolvere questo rompicapo quando i terroristi, quattro mesi dopo aver portato a termine il più sanguinoso attacco su suolo americano dall’11 settembre, seminano morte anche nel cuore di Londra. È un attentato audace, pianificato con cura e nella massima segretezza, ma con un unico, sottile filo sciolto. Ed è proprio quel filo che conduce Gabriel Allon e il suo team nel sud della Francia, fino a Jean-Luc Martel e alla sua compagna, Olivia Watson. Stella della moda inglese, la bellissima Olivia finge di ignorare che la vera fonte dell’immensa ricchezza di Martel è la droga. E lui, da parte sua, chiude un occhio sul fatto che il vero obiettivo dell’uomo con cui è in affari è la distruzione dell’Occidente. Eppure proprio loro potrebbero rivelarsi la chiave per arrivare finalmente all’inafferrabile Saladino e vincere la guerra globale contro il terrore.

*Spie, soldati, agenti speciali : spionaggio e audaci imprese della Seconda Guerra Mondiale / Janusz Piekalkiewicz

Il mito romantico della spia nasce con la Grande Guerra e viene immortalato da Margaretha Geertruida Zelle (in arte Mata Hari). Però solo nel secondo conflitto mondiale l’Intelligence mostra tutta la sua importanza: scienziati nei laboratori, psicologi, logici – e anche improbabili e inquietanti doppiogiochisti – si confrontano spietatamente da ambo le parti e su tutti i fronti. Leggendaria la figura del filosofo Alan Turing, arruolato dagli americani per operazioni di criptografia e criptoanalisi; nota la rincorsa per la costruzione della bomba atomica. Ma Janusz Piekalkiewicz, in quest’opera approfondita quanto avvincente, ci racconta anche un’infinità di episodi militari poco noti e difficilmente presenti nei manuali di storia. Colpi di mano, azioni audaci di singoli individui che hanno cambiato il corso della storia e rovesciato le sorti della Seconda Guerra Mondiale.

*Londongrad : l’ultima spia / Alan S. Cowell

Il caso Litvinenko ricorda le matrioske: dentro un mistero ce n’è un altro, poi un altro, poi un altro, all’infinito. Tanto che a distanza di tempo non si sa con certezza chi abbia avvelenato Sasa, la spia venuta da Mosca, con il polonio-210, nel pieno centro di Londra. Intanto altri personaggi illustri sono scomparsi dalla scena, tra cui Berezovskij, amico e protettore di Litvinenko, aggiungendo domande a domande. Le indagini di Sasa sull’omicidio di Anna Politkovskaja, le accuse lanciate a Putin di esserne il mandante, le trame degli oligarchi della nuova Russia, i segreti inconfessabili della guerra cecena, gli intrighi del KGB, il club dei dissidenti anti-Putin in esilio nelle grandi capitali europee, i rapporti con l’italiano Mario Scaramella: mentre il mondo apprende di vivere in una inestricabile rete di spie, la morte di Litvinenko si impone come uno degli snodi principali della nuova guerra fredda.

I *cospiratori / Un-Su Kim

Dietro ogni assassinio c’è un pianificatore anonimo – un cospiratore – che lavora nell’ombra. “I cospiratori” dettano silenziosamente le mosse dei criminali più pericolosi della città, ma la loro esistenza è poco più che leggenda. Chi sono? E, soprattutto, cosa vogliono? Raeseng è un assassino. Cresciuto da un killer irascibile chiamato Vecchio Procione nel quartier generale del crimine, la Biblioteca del Canile, non ha mai messo in dubbio niente: dove andare, chi uccidere, o perché quel luogo fosse pieno di libri che nessuno leggeva mai. Ma un giorno, durante una missione, Raeseng esce dagli schemi, facendo crollare una serie di mosse accuratamente calibrate. E quando si imbatte in un eccentrico trio di giovani donne – la commessa di un minimarket, la sorella di lei costretta su una sedia a rotelle e una bibliotecaria strabica – deve decidere se rimanere una pedina o assumere infine il controllo della situazione.

*Cospirazione Medici / Barbara Frale

Firenze, domenica 26 aprile 1478. Durante una messa solenne celebrata dal cardinal Riario, i congiurati hanno levato il pugnale scagliandosi su Giuliano de’ Medici, riducendolo in fin di vita. Per vendicarsi, Lorenzo spargerà molto altro sangue: la città, culla del Rinascimento, per lunghe settimane vedrà le sue strade orridamente tinte di rosso. Sfiancato dal dolore e dal rimorso, il Magnifico non potrà fare a meno di interrogarsi sullo sfacelo che ha devastato la sua vita, invidiata da tutti fino a poco prima. Perché Giuliano è morto? Quali colpe poteva aver commesso? In fondo l’egocentrismo di Lorenzo lo aveva condannato a rimanere sempre in secondo piano. Mentre si accusa per quella sciagura, Lorenzo rivede i volti di coloro che hanno voluto colpire i Medici: Francesco Salviati, roso dall’invidia; Jacopo de’ Pazzi, assetato di vendetta; Antonio Maffei da Volterra, mosso da un odio viscerale contro Lorenzo. In penombra altre misteriose e potentissime figure, che hanno brigato e pianificato la distruzione dei Medici. Ma se ci fosse altro dietro la morte del fratello? Se fosse una passione amorosa ad aver deciso la sua tragica sorte?

*Illuminati : viaggio nel cuore nero della cospirazione mondiale / Adam Kadmon

Nel 1990, agenti federali fanno irruzione in un’azienda di giochi americana portando via tutti i computer, alcuni dei quali mai più restituiti, anche quando le accuse che avevano portato al blitz decadono. Tra i giochi sequestrati, ce n’è uno di carte, “Illuminati”. Che la vera ragione del sequestro siano le carte, che riportano immagini molto simili ad altre diventate poi notissime dell’esplosione delle Twin Towers, dell’aereo schiantato sul Pentagono o del maremoto di Fukushima, nessuno lo dice ufficialmente, ma, alla luce di quanto avvenuto nel 2001 e nel 2011, pare molto probabile. E può esserci un collegamento tra questo episodio e gli esclusivi incontri del Bohemian Club, che riunisce nomi come Rockefeller, Kissinger e molti presidenti americani, o del Gruppo Bilderberg, a cui fa capo il gotha della finanza e della politica europea e mondiale? Che esista un ristretto gruppo di persone talmente potenti da infiltrarsi in ogni ambito della vita sociale e politica mondiale e di influenzare ogni decisione che ci riguardi è ormai più che un sospetto per molti. Quello che non tutti sanno è che queste persone, note o sconosciute, farebbero parte di una società segreta di storiche origini, quella degli Illuminati. Verità? Menzogna? Esistono prove della loro esistenza? Adam Kadmon, il personaggio misterioso che raccoglie milioni di contatti sul web, di coincidenze – prove, forse? – ne presenta a centinaia.

*Satana e la svastica : nazismo, società segrete e occultismo / Peter Levenda

Il volume di Peter Levenda, storico specialista del Terzo Reich, si concentra sul retroterra occulto del movimento nazista e mostra come l’ideologia di un’ampia rete di occultisti diffusa in tutta Europa tra Ottocento e Novecento abbia influenzato notevolmente Hitler. Lo storico analizza il miscuglio di astrologia, massoneria, razzismo occulto e folklore popolare che segnò l’ideologia nazista anche dopo il crollo del Reich, nelle “colonie” naziste sudamericane, nei gruppi neonazisti, tra gli skinhead e nelle sette sataniche.